Archivi tag: Naviglio della Martesana

NOVITA’ – Dal pittoresco BORGO di GORLA alla Riviera delle VILLE di CRESCENZAGO

visita guidata da Marika Moretti, storica dell’arte guida turistica

NOVITA’

Crescenzago, Villa Pino

Un tempo Gorla era un ameno borgo che sorgeva sulle rive del Naviglio Martesana alle porte di Milano, ricco di ville nobiliari, in cui soggiornarono addirittura i reali austriaci, osterie e sale da ballo. Scopriremo insieme cosa rimane di questi suggestivi edifici come la sfarzosa Villa Batthjianji-Finzi, oggi centro polifunzionale di cui ammireremo il parco con i suggestivi tempietti del Giorno e della Notte, la grande Villa Boschetto, Villa Singer presso l’antico ponte con il pittoresco giardino, un tempo proprietà di un profumiere e l’elegante padiglione di Villa Angelica. Ricorderemo poi la drammatica vicenda del bombardamento della locale scuola visitando il monumento commemorativo dei Piccoli Martiri

Passeggeremo poi sulle rive della Martesana costeggiando antichi lavatoi e stabilimenti industriali come la fabbrica Ovomaltina dove lavorò Primo Levi fino ad arrivare a Crescenzago dove potremo ammirare eleganti ville nobiliari appartenute ad uomini illustri quali il gesuita GianAntonio Lecchi e il generale napoleonico Domenico Pino e concluderemo la passeggiata di fronte alla chiesa romanico lombarda di Santa Maria Rossa.

NOTE NOVITA’
Per il ciclo di visite MILANO ALL’APERTO
Durata 2 ore e 15 minuti
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 15

Chiesa di S. MARCO e Conca dell’Incoronata

visita guidata dalla guida turistica  prof. Adriano Bernareggi

Piazza S. Marco - Luigi Bisi

La chiesa di S. Marco è legata alla nascita dell’ordine ago­stiniano, che nel convento annesso ebbe a lungo la sua ca­sa madre italiana. Ancor oggi costituisce un’oasi di quiete nel traffico cittadino; ma proviamo a immaginarla quando rifletteva il suo campanile svet­tan­te e la fuga delle sue cappelle nelle pigre acque dei Navigli.

Fondata nel secolo XIII, subì un parziale rifacimento barocco, che non ne nasconde del tutto gli ele­menti medievali. Il presbiterio mo­stra, nell’insieme dei suoi dipinti, un’interessante sintesi del mes­saggio ago­stiniano, culminante nel catino absidale con l’albero ge­nealogico dell’Ordine; le cappel­le laterali ospita­no opere di pittori quali Lomazzo, i Campi, il Legnanino. Notevole anche la presenza di sarcofagi trecenteschi, alcu­ni dei quali manifestano l’influsso di Giovanni di Balduccio.

La visita si completerà con il racconto e le vecchie fotografie del Naviglio della Martesana che si immetteva nella cerchia interna, nel Tombon de San Marc, e con la Conca dell’Incoronata o delle Gabelle, che conserva ancora i vecchi portoni in legno per regolare il livello delle acque della conca stessa.

NOTE
Durata 1 ora e 30  minuti
Ritrovo piazza S. Marco (M3 Turati, bus 94), 10 minuti prima dell’orario indicato
Costo € 10 + offerta chiesa