Vai al contenuto
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

IL DUOMO DI MONZA: una corona, una regina ed un tesoro

sabato 13 Aprile alle ore 15.30

€18 + biglietto

visita guidata da Debora Lo Conte, architetto e guida turistica

duomo di monza
Duomo di Monza

La visita ci porterà a conoscere il Duomo di Monza, uno degli edifici religiosi più importanti di tutta la Lombardia. In pieno centro cittadino e luogo di fondazione della Basilica, legato al culto longobardo della Regina Teodolinda.

Duomo di Monza

Visiteremo il complesso dedicato a San Giovanni Battista in cui si potranno ammirare, oltre alla splendida facciata gotica campionese, gli interni riccamente decorati. Con esempi di architettura e scultura tardogotica tra cui spiccano l’altare d’argento. I cicli di affreschi delle campagne decorative del ‘500 e ‘700 lombardo e soprattutto il ciclo degli Zavattari, Scene della vita di Teodolinda, da poco restituiti al pubblico, dopo gli importanti lavori di restauro nella Cappella a lei dedicata.

Il Duomo è considerato un privilegiato luogo di sperimentazione artistica della pittura lombarda da parte di importanti pittori. In particolare del periodo della Controriforma cattolica attivata da San Carlo Borromeo. I principali temi trattati sono la figura di San Giovanni Battista, la Regina Teodolinda ed i riferimenti alla Corona, alla Croce e al Culto del Sacro Chiodo.

Cappella di Teodolinda e Corona ferrea

Come uno scrigno nello scrigno, la Cappella di Teodolinda all’interno del Duomo di Monza conserva e protegge il simbolo del potere regale in Italia. La Corona Ferrea: il diadema, le cui origini si perdono tra storia e legenda, ha segnato il destino della città. Facendone per secoli luogo privilegiato dell’impero. Una visita al Duomo di Monza racconta la storia di questo misterioso oggetto e della regina Teodolinda, miti fondativi della città.

Museo e Tesoro del Duomo 

Come ogni prestigiosa chiesa dell’epoca, anche il San Giovanni Battista di Monza fu dotata di un inestimabile Tesoro. Composto da oggetti sacri e preziose oreficerie, dono della regina, che si è arricchito nel tempo. Le sue vicissitudini si incrociano con quelle della chiesa e narrano l’intreccio di spiritualità e politica all’origine dei tanti oggetti d’arte conservati nell’adiacente Museo.

Esso contiene la Chioccia con i pulcini, uno degli oggetti più noti e curiosi della nostra storia che ancora conserva intatto il suo fascino misterioso, la Corona di Teodolinda e la Croce di Agilulfo, testimonianze del passato longobardo, la Croce del Regno e gli altri doni preziosi del re Berengario I. Inoltre è possibile ammirare il grande rosone quattrocentesco della chiesa ad un’insolita altezza. In una vista frontale e ravvicinata come in volo. Un viaggio affascinante tra storie, oggetti e personaggi.

NOTEPAGAMENTO ANTICIPATO OBBLIGATORIO DI € 18 + BIGLIETTO ENTRO IL 10 APRILE
Durata2 ore e 30 minuti
Ritrovo10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visitacosto visita € 18
Costi aggiuntivibiglietto ingresso Museo, Cappella, Corona intero € 14, ridotto gruppi min. 15 persone, under18 e over65 € 12
GuidaDebora Lo Contearchitetto e guida turistica

– la PRENOTAZIONE è obbligatoria DA 3 SETTIMANE A 3 GIORNI PRIMA DELLA VISITA; se ci sono ancora posti disponibili ci si potrà aggiungere anche 2 giorni prima.

– Per le iscrizioni di 2 o più persone è necessario il PAGAMENTO ANTICIPATO, che sarà da fare dopo essersi prenotati alla visita compilando il FORM SOTTOSTANTE e dopo nostro contatto mail; se si iscrive solo 1 persona potrà pagare al momento alla guida (solo se non ci sono biglietti da acquistare prima). 

– Aspettare la CONFERMA VISITA da parte nostra (controllate la cartella spam), prima del pagamento – sarete RICONTATTATI VIA MAIL

– La visita si realizza con un MINIMO di 8 persone; se non raggiunge il minimo, il pagamento sarà rimborsato entro 5 giorni per motivi tecnici

– eventuali DISDETTE devono pervenire entro 2 giorni prima della visita (e comunque dopo il ricevimento della mail di conferma visita), altrimenti sarà trattenuto tutto il compenso della guida.

Numero di ragazzi sotto i 18 anni