NOVITA’ – VERDE A MILANO: i Giardini Pubblici di Porta Venezia

Itinerario guidato da Monica Torri, architetto e guida turistica

NOVITA’

giardini-pubblici

Concepiti già alla fine del Settecento, i Giardini Pubblici di Porta Venezia sono il primo parco pubblico di Milano. A disegnarli, secondo il modello del giardino all’inglese, fu Giuseppe Balzaretti alternando gruppi arborei e radure percorse da vialetti sinuosi e impreziosite dal laghetto, su di un terreno che comprendeva la proprietà della famiglia Dugnani, sul lato dell’odierna via Manin. Nel progetto furono inglobati anche i resti degli antichi monasteri di San Dionigi e delle Carcanine e fu movimentata l’area con la creazione del Monte Merlo e del Padiglione del Caffè, oggi adibito a scuola materna. Teatro delle grandi esposizioni, tra cui fu memorabile quella del 1881, i Giardini divennero ben presto il ritrovo dei Milanesi, complice anche la realizzazione del Museo di Storia Naturale e, nel 1929, del Civico Planetario, su progetto del Portaluppi, con il suo raffinato decoro di stelle. Oggi intitolati al giornalista Indro Montanelli, cui è dedicato il monumento sorto nel punto in cui subì l’attentato del 1977, i Giardini Pubblici costituiscono non solo uno dei maggiori polmoni verdi del centro storico, ma anche un tassello importante della storia di Milano, connesso con i Boschetti di via Marina e con i Giardini della Villa Reale di via Palestro.

  • durata visita 2 ore circa

Visualizza gli eventi correlati: Natura a Milano, Porta Venezia, itinerari a piedi