Archivi tag: personaggi di Milano

Il CENACOLO di Leonardo

​visita guidata da Marta Candiani, architetto e guida turistica

Leonardo, Ultima cena

Un capolavoro assoluto dell’arte da guardare con occhi diversi, tenendo conto anche del contesto storico e religioso in cui è stato realizzato.

Una breve introduzione al suo autore Leonardo (con i suoi innumerevoli studi) e alla sua epoca, oltre ad alcuni schizzi preparatori del dipinto e il confronto con altre opere pittoriche sullo stesso tema iconografico, ci aiuteranno a comprendere il profondo significato teologico e la novità compositiva e pittorica di quest’opera.

Un inquadramento generale del complesso religioso domenicano di S.Maria delle Grazie  completa la visita.


Poiché è possibile ammirare il capolavoro solo per breve tempo, la visita è preceduta da un’ampia trattazione sul periodo e sull’autore per poter meglio comprendere l’opera.

 

NOTE Iscrizioni con PAGAMENTO ANTICIPATO di € 27 entro sabato 22 maggio, comprensivo di biglietto intero del Cenacolo, visita guidata e sistema di microfonaggio, possibili biglietti ridotti
La visita al Museo del Cenacolo seguirà tutte le procedure di sicurezza in materia anti-covid19
Durata 1 ora e 15 minuti
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita Comprensivo di biglietto del Cenacolo e del sistema di microfonaggio obbligatorio: intero €27, ridotto studenti 18-25 anni €17, ridotto under 18 €10, ridotto insegnanti €15 – VERIFICARE DISPONIBILITA’ RIDUZIONI

LA MILANO MANZONIANA. L’epopea dei Promessi Sposi

itinerario guidato da Marika Moretti, storica dell’arte e guida turistica

Piazza San Fedele e Palazzo Marino nel centro di Milano

Scopriamo insieme quel che rimane dei luoghi della Milano Secentesca percorsa da Renzo e conosciamo più approfonditamente la figura del grande romanziere da tutti a Milano conosciuto come “Don Lisander”.

Il percorso, tutto in esterno e con lettura di alcuni passi del romanzo, inizierà nei pressi del Lazzaretto, edificio di epoca rinascimentale un tempo adibito al ricovero degli appestati, di cui sopravvivono delle vestigia nella chiesa di San Carlo al Lazzaretto e in alcuni resti murari in via San Gregorio oggi sede della chiesa ortodossa russa. Proseguiremo poi per l’antico sestiere di Porta Orientale dove un tempo esistevano la basilica di San Dionigi con la colonna e il convento dei Cappuccini. Superando la chiesa di San Babila, dove fu battezzato il Manzoni proseguiremo per l’antica Corsia dei Servi fino al forno delle Grucce e al Duomo. Ci sposteremo poi nei pressi di piazza San Fedele per ammirare la statua di Alessandro Manzoni e la sua abitazione dove visse per sessant’anni e compose i Promessi Sposi.

 

 

NOTE Per il ciclo di visite MILANO ALL’APERTO
Durata 2 ore e 15 minuti
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 15

CASE CHIUSE A BRERA: storie di artisti, scrittori e donne perdute

visita guidata da Linda Bertella, storica dell’arte e guida turistica

una-mostra-a-milano-ricorda-l-epoca-delle-case-chiuse_h_partb

Passeggiata nello storico quartiere di Brera dove fino a non molti anni fa si respirava un’aria bohémienne fatta di ritrovi di artisti, vecchie botteghe, osterie e case di tolleranza. Ricorderemo quei luoghi e la loro trasformazione,  raccontando storie di artisti, scrittori, donne perdute, case chiuse e molto altro. Passeggeremo per le vie dell’antica Milano, da Santa Maria del Carmine, Via Madonnina, Via San Carpoforo, Via Fiori Chiari, Via Fiori Scuri, Via Brera.

 

 

NOTE Per il ciclo di visite MILANO ALL’APERTO
Durata 1 ora e 15 minuti
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 12

NOVITA’ – ALDA MERINI, la poetessa dei Navigli

visita guidata da Marika Moretti, storica dell’arte e guida turistica

NOVITA’

E’ bellissimo tornare a Milano, di notte. Si potrebbe lasciarla per sempre solo per andare in Paradiso. Ma forse desidererei anche da lì, la mia casa.

Attraverso una piacevole passeggiata in una delle zone più popolari di Milano, tra palazzine Liberty e case di ringhiera, ripercorreremo insieme la vita e le opere di Alda Merini, da molti considerata la più grande poetessa italiana del Novecento tanto da essere stata candidata per il Nobel e leggeremo alcune delle sue poesie più significative che spaziano della passione amorosa al tormento esistenziale fino alla drammatica esperienza del ricovero presso l’ospedale psichiatrico.

Il percorso, tutto in esterno, inizierà nei pressi della casa natale del’artista, oggi non più presente, e ci permetterà di vedere la scuola dove ha studiato e la basilica di San Vincenzo in Prato in cui era solita recarsi. Sin dalla giovinezza Alda aveva dimostrato una grande vivacità, sensibilità e propensione alla letteratura, nonostante non fosse stata ammessa ai desiderati studi classici.

Ci sposteremo poi sull’Alzaia del Naviglio Grande, celebrato in tanti suoi componimenti, dove la Merini ha vissuto insieme al marito e alle figlie prima del ricovero e dove poi ha fatto ritorno nell’ultima parte della sua vita. Vedremo la casa in cui ha abitato, la chiesa di Santa Maria delle Grazie al Naviglio dove si è sposata, il ponte a lei dedicato, librerie e osterie che frequentava fino a concludere presso la casa delle Artiste di Via Magolfa, dove sono stati conservati vari oggetti a lei appartenuti e il muro degli Angeli, una parete della sua camera sulla quale annotava versi, numeri di telefono, schizzi utilizzando il suo amato rossetto.

NOTE NOVITA’
Per il ciclo di visite MILANO ALL’APERTO
Durata 1 ora e 30 minuti
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 12

NOVITA’ – Dal pittoresco BORGO di GORLA alla Riviera delle VILLE di CRESCENZAGO

visita guidata da Marika Moretti, storica dell’arte guida turistica

NOVITA’

Crescenzago, Villa Pino

Un tempo Gorla era un ameno borgo che sorgeva sulle rive del Naviglio Martesana alle porte di Milano, ricco di ville nobiliari, in cui soggiornarono addirittura i reali austriaci, osterie e sale da ballo. Scopriremo insieme cosa rimane di questi suggestivi edifici come la sfarzosa Villa Batthjianji-Finzi, oggi centro polifunzionale di cui ammireremo il parco con i suggestivi tempietti del Giorno e della Notte, la grande Villa Boschetto, Villa Singer presso l’antico ponte con il pittoresco giardino, un tempo proprietà di un profumiere e l’elegante padiglione di Villa Angelica. Ricorderemo poi la drammatica vicenda del bombardamento della locale scuola visitando il monumento commemorativo dei Piccoli Martiri

Passeggeremo poi sulle rive della Martesana costeggiando antichi lavatoi e stabilimenti industriali come la fabbrica Ovomaltina dove lavorò Primo Levi fino ad arrivare a Crescenzago dove potremo ammirare eleganti ville nobiliari appartenute ad uomini illustri quali il gesuita GianAntonio Lecchi e il generale napoleonico Domenico Pino e concluderemo la passeggiata di fronte alla chiesa romanico lombarda di Santa Maria Rossa.

NOTE NOVITA’
Per il ciclo di visite MILANO ALL’APERTO
Durata 2 ore e 15 minuti
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 15

CIMITERO MONUMENTALE 1: un museo a cielo aperto

visita guidata da Marika Moretti, storica dell’arte guida turistica

Vista Ossario

La visita consentirà di ammirare e conoscere uno dei patrimoni più rappresentativi della scultura funeraria, ove arte e religione creano un connubio unico e irripetibile. Il percorso inizierà dal cortile principale; si analizzerà la storia e le vicende costruttive del monumento indissolubilmente legato alla nostra città. Si proseguirà per il Famedio, pantheon di scrittori e intellettuali quali Manzoni e Cattaneo, e si raggiungerà la parte posteriore in cui potremo scoprire, tramite una piacevole passeggiata, gli esempi più pregevoli di arte funeraria in tutte le sue declinazioni dalla scuola di Brera al liberty, dal Novecento ai maturi anni ’30. Non mancano sepolture di personaggi insigni, quali Hayez, Toscanini, Medardo Rosso e Quasimodo. Un museo a cielo aperto che offre una vasta panoramica su un’epoca d’oro mai dimenticata e che ancora molti milanesi non conoscono.

 

 

NOTE Per il ciclo di visite MILANO ALL’APERTO
Durata 2 ore
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 15

NOVITA’ – MILANO SEGRETA: dalle radici romane al fascino delle cinque vie

visita guidata da Marika Moretti, storica dell’arte guida turistica

NOVITA’

L’itinerario, tutto in esterno, ci permetterà di ricordare la storia e la conformazione urbanistica della città in età romana repubblicana ed imperiale con i suoi principali monumenti e ci porterà a conoscere più approfonditamente alcuni di essi che sorgono oggi non lontani dalla zona delle cinque vie, conosciute come le “strette”, vie dell’antica Milano che mantengono ancora il loro aspetto seicentesco. 

Inizieremo nei pressi della chiesa di S. Maurizio al Monastero Maggiore dove apprezzeremo i resti delle mura urbiche e della torre del circo, per poi spostarci in via Santa Valeria dove un tempo era ubicato il convento in cui venne detenuta la Monaca di Monza. Proseguiremo per via Brisa dove è ancora possibile intuire la grandiosità del Palazzo imperiale di Massimiano, per poi ammirare un interessante intervento di valorizzazione che ha riguardato i resti e la torre di Palazzo Gorani. 

Arriveremo quindi nel cuore delle “cinque vie” iniziando da via Santa Maria Fulcorina dove si affaccia il nobile Palazzo Fagnani Ronzoni che diede i natali ad Antonietta amata dal Foscolo. Ricorderemo la presenza, sotto il moderno edificio della Borsa Valori, del teatro di epoca romana. Proseguiremo in via S. Maria Podone dove è presente l’unica epigrafe della città scritta in milanese per arrivare al prestigioso Palazzo Borromeo con la sua facciata perfettamente conservata. Ci sposteremo quindi in via Santa Marta ricca di eleganti palazzi e suggestivi cortili dove ha sede la storica Società di Incoraggiamento Arti e Mestieri per concludere in Piazza San Sepolcro corrispondente a quello che era un tempo il foro romano.

 

 

NOTE NOVITA’
Per il ciclo di visite MILANO ALL’APERTO
Durata 1 ora e 30 minuti
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 12

LA MILANO DEI MISTERI 2: storie maledette a corte

itinerario guidato da Marika Moretti, storica dell’arte e guida turistica

defenestrazione Ministro Prina

Con il nostro tour andremo alla ricerca di fatti di cronaca legati a dei luoghi o a dei monumenti che solitamente frequentiamo o vediamo ma che in realtà non inquadriamo sotto questo aspetto.
Inizieremo la nostra storia davanti alla superba mole del Duomo dove conosceremo da vicino Gian Galeazzo e suo zio Bernabò Visconti rivali per un trono. La vipera e il Diavolo si affrontarono senza badare ai vincoli di sangue capaci di efferatezze e di spietata crudeltà. Il potere conteso da due grandi guerrieri pronti a tutto per conquistare la nostra città.
Ci incammineremo verso Piazzetta Santo Stefano dove parleremo di cacce umane, di deformazioni fisiche, di danze macabre, di sabba delle streghe e della famiglia Sforza che, in quanto a brutalità e violenze, non fu da meno rispetto alla dinastia precedente.
Ritornando sui nostri passi raggiungeremo Piazza San Fedele dove si dice aleggi ancora il fantasma della Monaca di Monza immortalata nelle pagine di Manzoni la cui storia avvincente ci darà molti spunti di riflessione.
Termineremo con la macabra defenestrazione del Ministro Giuseppe Prina e con la tragica morte di Giuseppe Mengoni, l’autore della nostra Galleria caduto dalle impalcature poco prima dell’inaugurazione.
Un racconto ricco e denso di avvenimenti spesso poco conosciuti.

N.B. I due itinerari “la Milano dei misteri” non sono necessariamente da seguirsi in successione.

 

 

NOTE Per il ciclo di visite MILANO ALL’APERTO
I due itinerari “la Milano dei misteri” non sono necessariamente da seguirsi in successione
Durata 1 ora e 30 minuti
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 12

Clicca qui per procedere con l’iscrizione alla visita!

La MILANO dei MISTERI 1: il volto noir della città

itinerario guidato da Marika Moretti, storica dell’arte e guida turistica
Streghe di Macbeth_ Fussli

Il nostro tour ha la finalità di scoprire alcune leggende nere di Milano che la rendono ancora più misteriosa e intrigante.
Il percorso ha inizio da Piazza Vetra, dove per secoli vennero messe al rogo le streghe le cui vicissitudini ancora rimangono nella memoria comune. In questa zona della città, inoltre, ci furono torbidi scontri religiosi all’epoca di S. Ambrogio, l’Arcivescovo più famoso della nostra città strenuo difensore dell’ortodossia.
Proseguiremo per Via Gian Giacomo Mora un tempo abitazione del barbiere Mora sospettato di essere un untore di peste bubbonica e brutalmente torturato prima dell’esecuzione.
Ci incammineremo verso Via Torino e faremo un salto in Via Bagnera dove ebbero luogo truculenti omicidi ad opera di Antonio Boggia, il serial killer più famoso dell’Ottocento. Cercheremo di capirne la personalità e gli eventi che portarono a quell’orribile pagina nera ancora molto conosciuta dagli abitanti di quelle strade.
Termineremo il nostro viaggio in Piazza Duomo conoscendo da vicino la lussuriosa e spietata famiglia Visconti capace di finanziare un’impresa titanica come quella del Duomo per espiare un tragico delitto avvenuto nel lontano 1385.

N.B. – I due itinerari “la Milano dei misteri” non sono necessariamente da seguirsi in successione.

 

 

NOTE Per il ciclo di visite MILANO ALL’APERTO
Durata 2 ore
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 15

NOVITA’ – MILANO AL FEMMINILE. Storia delle grandi donne che hanno reso celebre la nostra città

itinerario guidato da Linda Bertella, storica dell’arte e guida turistica

NOVITA’
Maria Callas

Maria Callas

Il nostro tour inizierà davanti alla mole del Castello Sforzesco un tempo dimora ducale e legato alla memoria delle due grandi cugine rivali Isabella d’Aragona e Beatrice d’Este. Dame raffinate e colte si contesero il trono e le simpatie dei sudditi. Proseguiremo per Via Dante alla ricerca della Dama con l’Ermellino alias Cecilia Gallerani, una delle amanti di Ludovico il Moro la cui sensualità fu immortalata nel celebre ritratto di Leonardo. Raggiungeremo Piazza Scala dove ricorderemo le donne del bel canto. La raffinata Giuditta Pasta, soprano dalle notevoli e invidiate doti canore, e l’indimenticabile Maria Callas, l’ultima grande Diva del palcoscenico. Termineremo in Piazzetta Belgiojoso con le spavalde personalità di Casa Manzoni e con le avventure sentimentali di Cristina di Belgiojoso.

 

 

NOTE NOVITA’
Per il ciclo di visite MILANO ALL’APERTO
Durata 1 ora e 30 minuti
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 12