fbpx
Vai al contenuto
Home » Catalogo visite per gruppi » Itinerari architettonici » NOVITA’ – OLTRE PORTA NUOVA MILANO SI RINNOVA: grattacieli, architetture sostenibili e Parco Biblioteca degli Alberi

NOVITA’ – OLTRE PORTA NUOVA MILANO SI RINNOVA: grattacieli, architetture sostenibili e Parco Biblioteca degli Alberi

itinerario guidato da Marta Candiani, architetto e guida turistica

NOVITA’
Grattacielo Pirelli

L’itinerario è una passeggiata tra le nuove architettura sostenibili attorno al nuovo quartiere di Porta Nuova, per vedere come questo grande intervento urbano, realizzato dal 2005 al 2015, stia cambiando anche l’intorno, dove molte altre architetture e spazi urbani sono stati rinnovati o sono in via di trasformazione.

Si parte dal Grattacielo Pirelli o “Pirellone” con i suoi 127 m di altezza, opera d’arte di Giò Ponti e P.L. Nervi, che segnò il culmine dei grattacieli della zona del centro direzionale del Piano Regolatore del 1953: è stato sottoposto a restauro a seguito dell’incidente aereo del 2002.

In questi ultimi anni si sta intervenendo a diversi stadi su tanti altri edifici, più o meno alti, esempi di architettura più o meno ben riuscita, che occupano l’area Garibaldi-Repubblica, voluta da quel Piano Regolatore. Si è intervenuto nella maggior parte degli edifici con un restyling, rifacimento di facciata e impianti e distribuzione interna funzionale degli spazi, ma conservando le strutture in cemento armato

Tra i più evidenti, la Torre Galfa ha trovato una ricollocazione sul mercato in parte come hotel e in parte come abitazioni di lusso. Per l’edifico ex Inps invece si è scelta la demolizione, per far posto a un nuovo grattacielo ecosostenibile, Gioia 22 (“scheggia di vetro”), su progetto dello studio Pelli, ormai quasi terminato. La torre degli Edifici Comunali (detta “Pirellino”) e l’edificio passante sopra via Gioia sono vuoti dal 2015 in attesa di riqualificazione – è stato fatto un concorso internazionale vinto da Boeri: a breve inizieranno i lavori.

E’ d’obbligo una deviazione al Parco “Biblioteca degli Alberi”, la cui realizzazione si è conclusa nel 2018: uno spazio verde urbano con un forte disegno, unificante il quartiere di Porta Nuova col suo intorno, che percorreremo per scoprire i sentieri, le foreste circolari, i nomi delle piante: una vera “biblioteca” vegetale.

Inoltre all’interno del nuovo quartiere, nel grande vuoto rimasto per anni accanto alla passerella su via Gioia, è ormai in stato avanzato la costruzione della nuova Torre sede dell’Unipol, su progetto di Mario Cucinella: un’architettura ecosostenibile dalla forma molto interessante a rete, che richiama i vecchi gasometri (in parte accessibile per il Fuorisalone)

Proseguendo lungo via Gioia verso i Bastioni troviamo l’edifico quartier generale di Amazon, già Tecnimont (in parte accessibile per il Fuorisalone): il restyling di qualche anno fa ha accentuato le caratteristiche di trasparenza e permeabilità.

Infine si raggiunge l’iconico l’edificio Feltrinelli, progettato da Herzog & de Mouron e caratterizzato da semplicità e imponente scala, scelta architettonica realizzata mediante una combinazione in modo originale di tradizione architettonica e innovazione formale. Accanto è stata appena realizzata un’area a verde, uno spazio vivibile, separato dal traffico cittadino da collinette.

  • durata visita da 1 ora e 30 minuti a 2 ore e 30 minuti
  • l’itinerario è completamente in esterno ed è fattibile in qualsiasi orario dalla primavera all’autunno, in estate anche in orario serale
  • avendo come oggetto edifici in costruzione e/o ristrutturazione, l’itinerario può variare molto da un mese all’altro
  • può essere completato con la visita al Quartiere di Porta Nuova e al Parco Biblioteca degli Alberi

Non esitare a contattarci per informazioni, richieste particolari o preventivi!
Compila il modulo sottostante o mandaci una mail a info@scopriremilano.it.

Visualizza gli eventi correlati: Porta Nuova, Milano contemporanea, itinerari a piedi, grattacieli, parchi