Home » Catalogo visite per gruppi » Chiese e Basiliche » Basilica di S.EUSTORGIO: Re Magi e Cappella Portinari

Basilica di S.EUSTORGIO: Re Magi e Cappella Portinari

visita guidata da Marta Candiani, architetto e guida turistica

magi-01

Visitando sant’Eustorgio, si percorrono a ritroso quasi duemila anni di storia milanese. Sotto le sue fondamenta, si trovano i resti di un antico cimitero, pagano e poi cristiano: è proprio qui che la tradizione vuole che san Barnaba battezzasse i primi catecumeni della città con l’acqua della Vettabbia. Un luogo molto significativo, dunque, per erigere una basilica paleocristiana, radicalmente trasformata nel XIII secolo dai domenicani cui era stata affidata la chiesa.

La stratificazione di elementi artistici e architettonici continua tra 1300 e 1500, quando si moltiplicano le committenze per la decorazione delle cappelle laterali e per i monumenti funebri in esse custoditi.

L’ingresso al Museo permette di accedere alla famosa cappella Portinari, uno degli ambienti milanesi che meglio conserva integra la decorazione rinascimentale, completamente affrescata da Vincenzo Foppa e con l’arca di S.Pietro martire del toscano Giovanni di Balduccio da Pisa.

Ma c’è anche un’altra storia legata alla Basilica, che è quella dei Re Magi: nel corso della visita scopriremo perché a sant’Eustorgio il campanile è sormontato da una stella a otto punte, quella seguita dai re d’oriente ricordati nei Vangeli; e come, secondo la tradizione, le loro reliquie siano arrivate proprio a Milano, nel pesante sarcofago tuttora custodito in questa chiesa.

  • durata visita: 2 ore circa
  • comprende la visita al Museo della Cappella Portinari – orario continuato 10-18; biglietto intero € 6, ridotto ragazzi 6-18 anni, universitari, invalidi € 4
  • visita adatta a tutto l’anno
  • la visita alla basilica è possibile in orario di apertura – 9.30-12 e 15.30-17.30 (escluso domenica mattina)

Visualizza gli eventi correlati: Chiese e monumentiRinascimento