Archivi tag: personaggi di Milano

CIMITERO MONUMENTALE 1: un museo a cielo aperto

visita guidata da Marika Moretti, storica dell’arte guida turistica

Vista Ossario
 

La visita consentirà di ammirare e conoscere uno dei patrimoni più rappresentativi della scultura funeraria, ove arte e religione creano un connubio unico e irripetibile. Il percorso inizierà dal cortile principale; si analizzerà la storia e le vicende costruttive del monumento indissolubilmente legato alla nostra città. Si proseguirà per il Famedio, pantheon di scrittori e intellettuali quali Manzoni e Cattaneo, e si raggiungerà la parte posteriore in cui potremo scoprire, tramite una piacevole passeggiata, gli esempi più pregevoli di arte funeraria in tutte le sue declinazioni dalla scuola di Brera al liberty, dal Novecento ai maturi anni ’30. Non mancano sepolture di personaggi insigni, quali Hayez, Toscanini, Medardo Rosso e Quasimodo. Un museo a cielo aperto che offre una vasta panoramica su un’epoca d’oro mai dimenticata e che ancora molti milanesi non conoscono.

 


 

NOTE DATA PROVVISORIA
Durata 2 ore
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 12

Clicca qui per procedere con l’iscrizione alla visita!

LA MILANO MANZONIANA. L’epopea dei Promessi Sposi

itinerario guidato da Marika Moretti, storica dell’arte e guida turistica

Piazza San Fedele e Palazzo Marino nel centro di Milano

piazza S.Fedele con statua di Manzoni


 

Scopriamo insieme quel che rimane dei luoghi della Milano Secentesca percorsa da Renzo e conosciamo più approfonditamente la figura del grande romanziere da tutti a Milano conosciuto come “Don Lisander”.

Il percorso, prevalentemente in esterno, inizierà nei pressi del Lazzaretto, edificio di epoca rinascimentale un tempo adibito al ricovero degli appestati, di cui sopravvivono delle vestigia nella chiesa di San Carlo al Lazzaretto e in alcuni resti murari in via San Gregorio oggi sede della chiesa ortodossa russa. Proseguiremo poi per l’antico sestiere di Porta Orientale dove un tempo esistevano la basilica di San Dionigi con la colonna del convento  dei Cappuccini. Superando la chiesa di San Babila, dove fu battezzato il Manzoni  proseguiremo per l’antica Corsia dei Servi fino al forno delle Grucce e al Duomo. Ci sposteremo poi nei pressi di  Piazza San Fedele per ammirare la statua di Alessandro Manzoni e la sua Casa e il Palazzo Marino, dimora della Monaca di Monza. Concluderemo la passeggiata, che sarà accompagnata anche dalla lettura di passi del romanzo, presso il Cordusio con il Palazzo dei Giureconsulti e la casa del Vicario di Provvisione. Quasi tutto il percorso è segnato da alcune targhe commemorative dei fatti accaduti a Milano in vari tempi e descritti nel romanzo de “I Promessi Sposi

 


 

NOTE
Durata 2 ore e 30 minuti
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 15

Clicca qui per procedere con l’iscrizione alla visita!

CASE CHIUSE A BRERA: storie di artisti, scrittori e donne perdute

visita guidata da Linda Bertella, storica dell’arte e guida turistica

una-mostra-a-milano-ricorda-l-epoca-delle-case-chiuse_h_partb

Passeggiata nello storico quartiere di Brera dove fino a non molti anni fa si respirava un’aria bohémienne fatta di ritrovi di artisti, vecchie botteghe, osterie e case di tolleranza. Ricorderemo quei luoghi e la loro trasformazione,  raccontando storie di artisti, scrittori, donne perdute, case chiuse e molto altro. Passeggeremo per le vie dell’antica Milano, da Santa Maria del Carmine, Via Madonnina, Via San Carpoforo, Via Fiori Chiari, Via Fiori Scuri, Via Brera.

 

 

NOTE
Durata 1 ora e 30 minuti
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 10

Clicca qui per procedere con l’iscrizione alla visita!

LA MILANO DEI MISTERI 2: storie maledette a corte

itinerario guidato da Marika Moretti, storica dell’arte e guida turistica

defenestrazione Ministro Prina

Con il nostro tour andremo alla ricerca di fatti di cronaca legati a dei luoghi o a dei monumenti che solitamente frequentiamo o vediamo ma che in realtà non inquadriamo sotto questo aspetto.
Inizieremo la nostra storia davanti alla superba mole del Duomo dove conosceremo da vicino Gian Galeazzo e suo zio Bernabò Visconti rivali per un trono. La vipera e il Diavolo si affrontarono senza badare ai vincoli di sangue capaci di efferatezze e di spietata crudeltà. Il potere conteso da due grandi guerrieri pronti a tutto per conquistare la nostra città.
Ci incammineremo verso Piazzetta Santo Stefano dove parleremo di cacce umane, di deformazioni fisiche, di danze macabre, di sabba delle streghe e della famiglia Sforza che, in quanto a brutalità e violenze, non fu da meno rispetto alla dinastia precedente.
Ritornando sui nostri passi raggiungeremo Piazza San Fedele dove si dice aleggi ancora il fantasma della Monaca di Monza immortalata nelle pagine di Manzoni la cui storia avvincente ci darà molti spunti di riflessione.
Termineremo con la macabra defenestrazione del Ministro Giuseppe Prina e con la tragica morte di Giuseppe Mengoni, l’autore della nostra Galleria caduto dalle impalcature poco prima dell’inaugurazione.
Un racconto ricco e denso di avvenimenti spesso poco conosciuti.

N.B. I due itinerari “la Milano dei misteri” non sono necessariamente da seguirsi in successione.

 

 

NOTE I due itinerari “la Milano dei misteri” non sono necessariamente da seguirsi in successione
Durata 1 ora e 30 minuti
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 10

Clicca qui per procedere con l’iscrizione alla visita!

LA GALLERIA…dall’alto della Galleria

visita guidata da Marta Candiani, architetto e guida turistica

Si è completato, in tempo per l’Expo, il restauro di uno dei monumenti simbolo di Milano: la Galleria Vittorio Emanuele II, che fu costruita nella seconda metà dell’Ottocento come emblema della Milano proiettata verso il futuro. Primo edificio, insieme alla Scala, a essere illuminato dalla luce elettrica della vicina Centrale di Santa Radegonda, la Galleria è per tutti, turisti e Milanesi, anche un luogo di ritrovo (o di passaggio) imprescindibile, ma quanti ne conoscono veramente la storia? Da quei simboli profusi nei decori dei piani alti, a quel toro letteralmente “consumato” dai turisti; da quei continenti che muti osservano dall’alto dell’Ottagono, a quel “rattin” che magicamente illuminava questo scenografico spazio prima dell’arrivo della luce elettrica.  Ora la Galleria si potrà osservare anche dall’alto, grazie ai due ascensori installati con i restauri che permetteranno di percorrere il camminamento sui tetti vetrati dell’edificio.

 

 

NOTE DATA PROVVISORIA
La visita è tutta in esterno, in Galleria e nel camminamento sui tetti in grigliato metallico
Durata 1 ora e 30 minuti
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 10
Costi aggiuntivi biglietto intero € 12, biglietto ridotto gruppi (min. 15 persone) € 9 – si fa al momento.
In alternativa è possibile ottenere il biglietto ridotto sul sito http://www.highlinegalleria.com/acquista-biglietto-highline

Clicca qui per procedere con l’iscrizione alla visita!

MILANO AL FEMMINILE. Storia delle grandi donne che hanno reso celebre la nostra città

itinerario guidato da Linda Bertella, storica dell’arte e guida turistica

Maria Callas

Maria Callas

 

Il nostro tour inizierà davanti alla mole del Castello Sforzesco un tempo dimora ducale e legato alla memoria delle due grandi cugine rivali Isabella d’Aragona e Beatrice d’Este. Dame raffinate e colte si contesero il trono e le simpatie dei sudditi. Proseguiremo per Via Dante alla ricerca della Dama con l’Ermellino alias Cecilia Gallerani, una delle amanti di Ludovico il Moro la cui sensualità fu immortalata nel celebre ritratto di Leonardo. Raggiungeremo Piazza Scala dove ricorderemo le donne del bel canto. La raffinata Giuditta Pasta, soprano dalle notevoli e invidiate doti canore, e l’indimenticabile Maria Callas, l’ultima grande Diva del palcoscenico. Termineremo in Piazzetta Belgiojoso con le spavalde personalità di Casa Manzoni e con le avventure sentimentali di Cristina di Belgiojoso.

 

 

NOTE
Durata 1 ora e 30 minuti
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 10

Clicca qui per procedere con l’iscrizione alla visita!

I RE MAGI e la Basilica di SANT’EUSTORGIO

visita guidata da Marta Candiani, architetto e guida turistica

magi-01

Visitando sant’Eustorgio, si percorrono a ritroso quasi duemila anni di storia milanese. Sotto le sue fondamenta, si trovano i resti di un antico cimitero, pagano e poi cristiano: è proprio qui che la tradizione vuole che san Barnaba battezzasse i primi catecumeni della città con l’acqua della Vettabbia. Un luogo molto significativo, dunque, per erigere una basilica paleocristiana, radicalmente trasformata nel XIII secolo dai domenicani cui era stata affidata la chiesa.

La stratificazione di elementi artistici e architettonici continua tra 1300 e 1500, quando si moltiplicano le committenze per la decorazione delle cappelle laterali e per i monumenti funebri in esse custoditi.

L’ingresso al Museo permette di accedere alla famosa cappella Portinari, uno degli ambienti milanesi che meglio conserva integra la decorazione rinascimentale, completamente affrescata da Vincenzo Foppa e con l’arca di S.Pietro martire del toscano Giovanni di Balduccio da Pisa.

Ma c’è anche un’altra storia legata alla Basilica, che è quella dei Re Magi: nel corso della visita scopriremo perché a sant’Eustorgio il campanile è sormontato da una stella a otto punte, quella seguita dai re d’oriente ricordati nei Vangeli; e come, secondo la tradizione, le loro reliquie siano arrivate proprio a Milano, nel pesante sarcofago tuttora custodito in questa chiesa.

 

 

NOTE
Durata 2 ore
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 12
Costi aggiuntivi biglietto Cappella Portinari € 4

Clicca qui per procedere con l’iscrizione alla visita!

L’ULTIMA CENA di LEONARDO: dai disegni al capolavoro

visita guidata da Marta Candiani, architetto e guida turistica

Ultima Cena

 

Milano comincia i festeggiamenti per i cinquecento anni della morte di Leonardo con una mostra piccola, ma dall’impatto unico: 10 disegni preparatori all’Ultima cena (di cui 7 autografi dei Leonardo) saranno esposti di fronte al dipinto fino al 13 gennaio. Studi di dettaglio e di composizione a matita e inchiostro, che ci svelano come l’opera si sia trasformata nella mente e tra le mani dell’artista. Il tutto, da comprendere in un preciso contesto storico, religioso ed iconografico da cui la visita non può prescindere: in poco più di un’ora, si ha così la possibilità di scoprire le rivoluzionarie novità compositiva e pittorica ed il profondo significato teologico di una delle opere vinciane più famose al mondo.


Poiché è possibile ammirare il capolavoro solo per breve tempo, la visita è preceduta da un’ampia trattazione sul periodo e sull’autore per poter meglio comprendere l’opera.

 

NOTE PRENOTAZIONI CON PAGAMENTO ANTICIPATO OBBLIGATORIO di € 22, comprensivo di biglietto intero del Cenacolo, verificare possibili riduzioni – POSTI ESAURITI
Durata 1 ora 15 min
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo, comprensivo del biglietto € 22 intero, € 17 ridotto studenti 18-25 anni, € 10 ridotto under 18, VERIFICARE DISPONIBILITA’ RIDUZIONI

Clicca qui per procedere con l’iscrizione alla visita e il pagamento!

MUSEO DEL TEATRO ALLA SCALA: il tempio della lirica

visita guidata da Marika Moretti, storica dell’arte e guida turistica

Teatro alla Scala: interno

A poco tempo dalla Prima del Teatro alla Scala vi proponiamo un interessante percorso per scoprire uno dei teatri più celebri al mondo.

Come ci sarebbe apparso il teatro all’epoca del Piermarini? Quali le ragioni della sua costruzione? Attraverso una visita al museo teatrale ripercorreremo la storia del teatro e del suo pubblico, affacciandoci dai palchi ed osservando il teatro restaurato nelle sue componenti storiche e con la nuova straordinaria macchina scenica progettata dall’ingegner Malgrande, soffermandoci sui nuovi lavori realizzati a teatro e sintetizzati esternamente dall’ellisse e dal cubo della torre scenica progettati dall’architetto Botta.

Osserveremo poi il museo, nato nel 1913 da un’idea di alcuni illustri cittadini milanesi, con l’intenzione di creare un polo espositivo che rendesse omaggio alla storia della lirica italiana. Nel nuovo allestimento pensato dallo scenografo Pizzi, sono conservati strumenti musicali antichi e preziosi (pianoforti, spinette, flauti), opere d’autore, vi sono sale monotematiche dedicate ai grandi della musica. Con cimeli e ritratti si ricorderanno in particolare gli autori, tra cui Rossini, Bellini, Donizetti, Puccini, ma soprattutto Giuseppe Verdi, e le opere da loro composte per La Scala; gli interpreti, i ballerini, gli scenografi e i direttori d’orchestra più celebri tra ‘800 e ‘900.

NOTE  La sala del Teatro è visibile da un palco, solo qualora non siano in corso prove o spettacoli
Durata 1 ora e 30 minuti
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo € 10
Biglietto ingresso € 9 intero; € 6 ridotto gruppi min. 15 persone, studenti sopra i 12 anni, over 65, Touring Club, FAI; gratuito under 12, Disabili, guide, soci ICOM, militari in divisa, abbonati Teatro alla Scala, abbonati Musei Lombardia

L’ULTIMA CENA di LEONARDO: dai disegni al capolavoro

visita guidata da Marta Candiani, architetto e guida turistica

Ultima Cena

 

Milano comincia i festeggiamenti per i cinquecento anni della morte di Leonardo con una mostra piccola, ma dall’impatto unico: 10 disegni preparatori all’Ultima cena (di cui 7 autografi dei Leonardo) saranno esposti di fronte al dipinto fino al 13 gennaio. Studi di dettaglio e di composizione a matita e inchiostro, che ci svelano come l’opera si sia trasformata nella mente e tra le mani dell’artista. Il tutto, da comprendere in un preciso contesto storico, religioso ed iconografico da cui la visita non può prescindere: in poco più di un’ora, si ha così la possibilità di scoprire le rivoluzionarie novità compositiva e pittorica ed il profondo significato teologico di una delle opere vinciane più famose al mondo.


Poiché è possibile ammirare il capolavoro solo per breve tempo, la visita è preceduta da un’ampia trattazione sul periodo e sull’autore per poter meglio comprendere l’opera.

 

NOTE PRENOTAZIONI CON PAGAMENTO ANTICIPATO OBBLIGATORIO di € 22 comprensivo di biglietto intero del Cenacolo, 10 interi + 3 under 18, verificare possibili riduzioni
Durata 1 ora 15 min
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo, comprensivo del biglietto € 22 intero, € 17 ridotto studenti 18-25 anni, € 10 ridotto under 18, VERIFICARE DISPONIBILITA’ RIDUZIONI

Clicca qui per procedere con l’iscrizione alla visita e il pagamento!