Archivio tag: natura a milano

IL PARCO SEMPIONE: tra arte, storia e natura

Itinerario guidato da Monica Torri, architetto e guida turistica

Ponte_delle_Sirenette

Ponte delle Sirenette

Il grande parco che si stende tra il Castello e l’Arco della Pace è oggi un frequentato giardino, in cui trascorrere il tempo libero nel verde, tra svago e relax. Ma pochi ne conoscono la storia, che il racconto della memorabile Esposizione del 1906, più volte citata parlando di Expo, ha solo fatto intuire. Una storia che risale al tempo dei Visconti e degli Sforza che in questo spazio, tra città e campagna, avevano la loro immensa tenuta di caccia e persino un serraglio d’animali feroci. Trasformato durante la dominazione spagnola in una piazza d’armi per le truppe alloggiate nel Castello, il futuro Parco Sempione prende le forme del giardino all’inglese alla fine dell’Ottocento, per diventare il secondo grande giardino pubblico dopo i Giardini di Porta Venezia.

Da allora, più volte trasformato e ridisegnato, il Parco affianca alla sua anima nobile, quella decisamente più popolare di spazio pubblico. Si popola quindi di monumenti come quello a Napoleone III del Barzaghi, compare il Ponte delle Sirenette, vi trovano sede le installazioni più recenti di Arman, di De Chirico con i suoi Bagni Misteriosi e poi di Burri che nel 1973 costruisce per la XV Triennale il suo tormentato Teatro Continuo. E nel frattempo il verde, ormai centenario si popola di edifici tra i più rappresentativi della città: demolita le fortificazioni del Castello, se ne usano le pietre per costruire l’Arena Civica; sorge l’Acquario, il Padiglione delle Acque dell’Esposizione del 1906; sorge il Palazzo dell’Arte, crogiuolo di opere dell’arte italica del Ventennio; sorge la Torre Branca che, mimando la Torre metallica di Parigi, porta la firma di Gio Ponti e sorge la bellissima Biblioteca del Parco. La visita terminerà presso l’Arco della Pace.

Progetti e aspirazioni, non ultima la bagarre sull’opera di Burri, si susseguono e trovano spazio in questo magnifico giardino, sotto l’occhio pacifico di alberi secolari e delle pattuglie di papere che l’hanno scelto come propria dimora.

E’ possibile terminare la visita con una degustazione di vino, accompagnati da un tagliere di affettati e formaggi, a un prezzo concordato.

NOTE La visita terminerà all’Arco della Pace, con la possibilità di degustazione vino 
Durata 2 ore
Ritrovo sotto la torre di uscita del Castello,  dal lato del Parco (metrò Cadorna, Lanza), 10 min. prima del’orario indicato
Costo visita € 12

Interventi nell’AREA dell’EX-FIERA: Tre Torri e Residenze CITYLIFE

itinerario a piedi guidato da Marta Candiani, architetto e guida turistica

Residenze Hadid+fontana

Nel quartiere storico della ex-Fiera Campionaria è in atto una grande trasformazione urbana, che sta cambiando il volto e lo skyline di Milano: l’area è stata oggetto di un concorso internazionale di riqualificazione, vinto nel 2004 dalla cordata CityLife.

Il progetto, firmato da architetti di fama internazionale, è una sorta di città nella città: prevede la realizzazione di aree residenziali, tre torri a destinazione direzionale, spazi per il commercio, varie strutture dedicate al tempo libero e ai servizi, e un grande parco urbano. Il nuovo quartiere sarà attraversato da percorsi pedonali e ciclabili, dalla nuova linea 5 delle metropolitana (con una fermata ai piedi delle Tre Torri), mentre viabilità e parcheggi saranno tutti interrati. Infine il nuovo Centro Congressi MiCo (nell’area di Fieramilanocity) è stato inaugurato a fine 2011.

Attualmente sono terminate ed abitate in buona parte 3 aree residenziali, che si affacciano verso la città storica, e più di metà del Parco: le Residenze Hadid sono caratterizzate da linee sinuose e morbide, mentre le Residenze Libeskind da linee spezzate e da grandi terrazze e vetrate.

Inoltre il primo grattacielo, Torre Isozaki o Allianz, è terminato e sarà completato negli interni e inaugurato a fine 2017; il secondo grattacielo, Torre Hadid o Generali, è ormai completato nella struttura in c.a. e nell’involucro esterno e si sta lavorando alle finiture interne per completarlo nel 2018 ed il podio alla sua base con funzioni commerciali, di servizio e di intrattenimento sarà inaugurato entro il 2017 ; del terzo, Torre Libeskind, sono state gettate le fondazioni e si comincia a vedere che spunta fuori terra.

Si può terminare la visita con un apericena in zona

NOTE Si può terminare la visita con un apericena in zona
Durata 2 ore 30 min
Ritrovo in viale Scarampo ang. via Colleoni (mezzanino M5 Portello), 10 minuti prima dell’orario indicato
Costo € 15

Interventi nell’AREA dell’EX-FIERA: Tre Torri e Residenze CITYLIFE

itinerario a piedi guidato da Marta Candiani, architetto e guida turistica

Residenze Hadid+fontana

Nel quartiere storico della ex-Fiera Campionaria è in atto una grande trasformazione urbana, che sta cambiando il volto e lo skyline di Milano: l’area è stata oggetto di un concorso internazionale di riqualificazione, vinto nel 2004 dalla cordata CityLife.

Il progetto, firmato da architetti di fama internazionale, è una sorta di città nella città: prevede la realizzazione di aree residenziali, tre torri a destinazione direzionale, spazi per il commercio, varie strutture dedicate al tempo libero e ai servizi, e un grande parco urbano. Il nuovo quartiere sarà attraversato da percorsi pedonali e ciclabili, dalla nuova linea 5 delle metropolitana (con una fermata ai piedi delle Tre Torri), mentre viabilità e parcheggi saranno tutti interrati. Infine il nuovo Centro Congressi MiCo (nell’area di Fieramilanocity) è stato inaugurato a fine 2011.

Attualmente sono terminate ed abitate in buona parte 3 aree residenziali, che si affacciano verso la città storica, e più di metà del Parco: le Residenze Hadid sono caratterizzate da linee sinuose e morbide, mentre le Residenze Libeskind da linee spezzate e da grandi terrazze e vetrate.

Inoltre il primo grattacielo, Torre Isozaki o Allianz, è terminato e sarà completato negli interni e inaugurato a fine 2017; il secondo grattacielo, Torre Hadid o Generali, è ormai completato nella struttura in c.a. e nell’involucro esterno e si sta lavorando alle finiture interne per completarlo nel 2018 ed il podio alla sua base con funzioni commerciali, di servizio e di intrattenimento sarà inaugurato entro il 2017 ; del terzo, Torre Libeskind, sono state gettate le fondazioni e si comincia a vedere che spunta fuori terra.

E’ possibile terminare la visita con un brunch/pranzo in zona

NOTE E’ possibile terminare la visita con un brunch/pranzo in zona
Durata 2 ore 30 min
Ritrovo in viale Scarampo ang. via Colleoni (mezzanino M5 Portello), 10 minuti prima dell’orario indicato
Costo € 15

Interventi nell’AREA dell’EX-FIERA: Tre Torri e Residenze CITYLIFE nel parco

itinerario a piedi guidato da Marta Candiani, architetto e guida turistica

Residenze Hadid+fontana

Nel quartiere storico della ex-Fiera Campionaria è in atto una grande trasformazione urbana, che sta cambiando il volto e lo skyline di Milano: l’area è stata oggetto di un concorso internazionale di riqualificazione, vinto nel 2004 dalla cordata CityLife.

Il progetto, firmato da architetti di fama internazionale, è una sorta di città nella città: prevede la realizzazione di aree residenziali, tre torri a destinazione direzionale, spazi per il commercio, varie strutture dedicate al tempo libero e ai servizi, e un grande parco urbano. Il nuovo quartiere sarà attraversato da percorsi pedonali e ciclabili, dalla nuova linea 5 delle metropolitana (con una fermata ai piedi delle Tre Torri), mentre viabilità e parcheggi saranno tutti interrati. Infine il nuovo Centro Congressi MiCo (nell’area di Fieramilanocity) è stato inaugurato a fine 2011.

Attualmente sono terminate ed abitate in buona parte 3 aree residenziali, che si affacciano verso la città storica, e più di metà del Parco: le Residenze Hadid sono caratterizzate da linee sinuose e morbide, mentre le Residenze Libeskind da linee spezzate e da grandi terrazze e vetrate.

Inoltre il primo grattacielo, Torre Isozaki o Allianz, è terminato e sarà completato negli interni e inaugurato a fine 2017; il secondo grattacielo, Torre Hadid o Generali, è ormai completato nella struttura in c.a. e nell’involucro esterno e si sta lavorando alle finiture interne per completarlo nel 2018 ed il podio alla sua base con funzioni commerciali, di servizio e di intrattenimento sarà inaugurato entro il 2017 ; del terzo, Torre Libeskind, sono state gettate le fondazioni e si comincia a vedere che spunta fuori terra.

Si può terminare la visita con una pizza o brunch in zona

NOTE  Si può terminare la visita con una pizza o brunch in zona
Durata 2 ore 30 min
Ritrovo in viale Scarampo ang. via Colleoni (mezzanino M5 Portello), 10 minuti prima dell’orario indicato
Costo € 15

Interventi nell’AREA dell’EX-FIERA: Tre Torri e Residenze CITYLIFE nel parco

itinerario a piedi guidato da Marta Candiani, architetto e guida turistica

Residenze Hadid+fontana

  • Cosa è stata e cosa è oggi la Fiera di Milano?
  • Nuove architetture alte, ampi spazi verdi, efficienza energetico: un nuovo modo di abitare e di vivere a Milano?
  • Intervento di riqualificazione urbana a larga scala e con problematiche complesse: che beneficio porterà alla nostra città?

Nel quartiere storico della ex-Fiera Campionaria è in atto una grande trasformazione urbana, che sta cambiando il volto e lo skyline di Milano: l’area è stata oggetto di un concorso internazionale di riqualificazione, vinto nel 2004 da CityLife. Il progetto, firmato da architetti di fama internazionale, è una sorta di città nella città: prevede la realizzazione di aree residenziali, tre torri a destinazione direzionale, spazi per il commercio, varie strutture dedicate al tempo libero e ai servizi, e un grande parco urbano. Il nuovo quartiere sarà attraversato da percorsi pedonali e ciclabili, dalla nuova linea 5 delle metropolitana (con una fermata ai piedi delle Tre Torri), mentre viabilità e parcheggi saranno tutti interrati. Infine il nuovo Centro Congressi MiCo (nell’area di Fieramilanocity) è stato inaugurato a fine 2011.

Attualmente sono terminate ed abitate 3 aree residenziali, che si affacciano verso la città storica, e circa metà del Parco: le Residenze Hadid sono caratterizzate da linee sinuose e morbide, mentre le Residenze Libeskind da linee spezzate e da grandi terrazze e vetrate. Inoltre il primo grattacielo, Torre Isozaki o Allianz, è terminato e sarà completato negli interni e inaugurato a fine 2017; il secondo grattacielo, Torre Hadid o Generali, è ormai completato nella struttura in c.a. e nell’involucro esterno e si sta lavorando alle finiture interne per completarlo nel 2018; del terzo, Torre Libeskind, sono state gettate le fondazioni e si comincia a vederlo spuntare fuori terra.

NOTE
Durata 2 ore 30 min
Ritrovo in viale Scarampo ang. via Colleoni (mezzanino M5 Portello), 10 minuti prima dell’orario indicato
Costo € 15

VILLA REALE DI MONZA: Appartamenti Reali e Giardini, con giro nel Real Parco

itinerario guidato da Debora Lo Conte, architetto e guida turistica

L’itinerario di visita è un percorso storico, architettonico e naturalistico alla scoperta della Villa Arciducale poi Reale di Monza, uno dei massimi esempi italiani di edilizia nobiliare del Settecento, commissionato da Maria Teresa d’Austria all’architetto Giuseppe Piermarini (e realizzato in pochissimi anni), dei suoi Giardini e del suo Parco.

Tutto era fatto per incantare nella dimora di campagna della giovane coppia arciducale. Mentre  scorrevano le calde ore estive, all’ombra di esotiche piante o sulle calme acque del laghetto, dame e cavalieri godevano dei piaceri della villeggiatura. La visita della Villa Reale di Monza e dei suoi Giardini riconduce a quelle atmosfere; tra le sete delle tappezzerie e gli ori degli stucchi. Naturalmente non tutto è rimasto uguale, dalle trasformazioni ottocentesche dell’arch. Luigi Canonica, sono stati fatti negli ultimi anni importanti lavori di restauro conservativo e di consolidamento strutturale, oltre ad  adeguamenti normativi, in quanto la Villa Reale ha avuto un ruolo di rilievo, dal punto di vista culturale, durante l’evento di Expo 2015.

Il Parco di Monza viene realizzato nel 1806 ad opera sempre del Canonica; un po’ giardino, un po’ tenuta di caccia, un po’ azienda agricola. Nel volgere di qualche decennio meta delle passeggiate dei viaggiatori della nuova strada ferrata da Milano a Monza (1840), luogo prediletto dei giovani pittori en plein air e degli scatti dei primi fotografi. Con il nuovo secolo arrivarono l’autodromo, l’ippodromo, il campo da golf: il divertimento nel tempo libero del nuovo ceto borghese diventò la sua nuova funzione. Oggi è ancora tutto ciò e molto altro, da scoprire a bordo di un comodo trenino, guidati dal filo della curiosità: un tour alla scoperta di ville, cascine e mulini storici, ma anche opere di arte contemporanea en plein air.

E’ possibile terminare la visita con un pic-nic oppure pranzo in una struttura nel Parco.

NOTE pagamento anticipato del biglietto con prenotazione di € 11,50 entro il 5 settembre

è possibile terminare la visita con un pic-nic  o presso un bar nel parco

Durata 2 ore 30 minuti
Ritrovo accanto alla Biglietteria della Villa Reale, attraversata la Corte d’onore (viale Battisti, Monza), 10 min. prima dell’orario indicato
Costo visita guidata € 15 + trenino € 3 il bar Cavriga (dove ferma il trenino), le Cucine di Villa Reale o il bar/ristorante del tennis Il Campo (confinante con i Giardini).
Biglietto ingresso Appartamenti Reali € 10 intero; € 8 ridotto gruppi min. 15 persone e ragazzi 19-25 anni; € 4 under 18 (+ € 1,50 per diritti di prenotazione x tutti),  gratuito bambini fino a 6 anni – da pagare in anticipo entro il 31 agosto. Se il gruppo superasse le 15 persone il biglietto sarà ridotto per tutti e provvederemo a rimborsare chi lo ha pagato intero.

 

Altre informazioni E’ possibile pranzare presso delle strutture del Parco, meglio previa prenotazione – eccovene alcune: Cascina Frutteto, bar Cavriga (dove ferma il trenino), Cucine di Villa Reale o bar/ristorante del tennis Il Campo (confinante con i Giardini).

LA STRADA DEL RISO: itinerario tra le risaie di Milano

a cura dell’Associazione Parco delle Risaie

L’Associazione Parco delle Risaie Onlus in collaborazione con DAM (Distretto Agricolo Milanese) propone come continuazione di Expo 2015 un tour guidato attraverso il “Parco agricolo delle Risaie”, per riscoprire la storia del riso e della risicoltura.

Un itinerario di particolare interesse per la possibilità che offre di fruizione “guidata” del Parco, tra natura, tradizione agricola e gastronomia, che farà conoscere sia gli aspetti tecnici – morfologia della risaia, gestione dell’acqua, flora e fauna, fasi e tecniche della coltivazione e della trasformazione – sia gli aspetti sociali, alimentari e gastronomici del mondo della risaia.

Una mostra all’aperto sul riso suddivisa in 6 tappe (Uso risorsa acqua; Preparazione campi e semina; Dalla terra al Cielo; Trattamento e raccolta; La trasformazione del risone; Conservazione e degustazione) basata sulla valorizzazione dell’ambiente e delle attività già presenti nel parco e accompagnata da strumenti per l’informazione fissi e mobili come guide, mappe ed applicazioni Smart-Phone.

Il percorso si svolgerà a piedi, attraverso questa area agricola ancora incontaminata inscritta nella conurbazione milanese, tra i margini urbani di Milano, Buccinasco ed Assago, compresa nella porzione di Parco Agricolo Sud Milano tra i Navigli Grande e Pavese.

Sarà possibile toccare con mano la tradizione, la fatica e la limpidezza del mondo contadino legato alla coltivazione del riso che, nel sud-ovest milanese e in tutta la Lombardia, ha radici molto forti ed antiche.

Vi sarà inoltre la possibilità di terminare la visita con una degustazione di risotto e prodotti tipici (forniti dalla Cascina Battivacco) presso la Trattoria “La Corte della Risaia”, gli stessi prodotti saranno acquistabili presso la bottega della Cascina.

Dettagli dell’Itinerario tra le risaie di Milano alla Barona (con degustazione)

  • Ritrovo presso la Trattoria “La Corte della Risaia”, in via Bardolino 30, Milano.
  • Passeggiata a piedi di circa 2 ore e 30 min. all’interno del Parco agricolo, dove verranno raccontate le diverse fasi della coltivazione del riso; durante il percorso sono previste diverse soste presso cascine e luoghi caratteristici del parco, in cui sarà possibile incontrare e ascoltare gli stessi agricoltori.
  • Degustazione (consigliata) di Risotto e prodotti tipici presso “la Corte della Risaia” e possibilità di acquisto di riso-carne e altri prodotti a km0 presso la bottega della cascina Battivacco, via Bardolino 4.
NOTE PAGAMENTO ANTICIPATO entro il venerdi precedente h.13 tramite il sito  www.parcodellerisaie.it/it/strada-del-riso/ 
Durata 2 ore 30 min. più degustazione
Ritrovo Cascina Battivacco, via Bardolino 4 Milano
Costo visita € 30 compreso degustazione, ragazzi € 10 (€ 15 senza degustazione, ragazzi € 5)