Archivi tag: Musei e collezioni

Il MUSEO DEL NOVECENTO e mostra “Margherita SARFATTI”

visita guidata da Marika Moretti, storica dell’arte e guida turistica

Visiteremo il Museo del Novecento, recentemente inaugurato grazie ad una straordinaria ristrutturazione ad opera dell’architetto Italo Rota del Palazzo dell’Arengario risalente al Ventennio fascista. Il museo è stato voluto per esporre circa 400 opere delle ricchissime raccolte civiche milanesi risalenti al secolo scorso. Il percorso prende avvio dal Quarto Stato del pittore Pellizza da Volpedo, celebre per le sue implicazioni sociali e la sua perfetta tecnica divisionista ed arriva fino agli Anni Settanta concludendosi con le installazioni dell’Arte Povera. Il museo si segnala per la presenza di un cospicuo numero di opere futuriste, in particolare i capolavori di Boccioni, pittorici quali la prima versione del Trittico degli Stati d’Animo e Elasticità e scultorei quali Le forme uniche della continuità nello spazio. Seguono le salette monografiche dedicate alle nature morte e paesaggi di Giorgio Morandi, alla pittura metafisica di De Chirico e alle sculture di Arturo Martini, le grandi sale della pittura del gruppo di Novecento, la pittura astratta e la scultura di Fausto Melotti. Nel grande salone panoramico affacciato su Piazza Duomo ammireremo un soffitto e un Concetto Spaziale luminoso di Lucio Fontana e le sue celebri tele bucate e tagliate, proseguendo con la pittura informale e l’arte concettuale fino ad avvinarci al presente con gli ambienti del gruppo T e le sale dedicate alla pittura pop, analitica e all’arte di Luciano Fabro.

NOTE
Durata 2 ore
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo € 12
Altri costi € 5 biglietto intero, € 3 ridotto – si fa al momento

Chiesa di S. MARIA DELLE GRAZIE e CENACOLO

visita guidata da Marta Candiani, architetto e guida turistica

La visita guidata al complesso, partendo dalle vicende storiche iniziali della chiesa (devozione alla Madonna delle Grazie, e tentativo di trasformazione dell’edificio in mausoleo privato di Ludovico il Moro e della famiglia ducale), consentirà di cogliere il passaggio dalle forme tardogotiche solariane al pieno rinascimento lombardo, opera del Bramante. Si percorrerà l’organismo architettonico sia all’esterno che all’interno, con le cappelle laterali (di patronato di famiglie nobiliari) che presentano pregevoli dipinti e sculture, fino ad ammirare la tribuna bramantesca, anche dalla quiete del chiostrino quattrocentesco.

Completerà la visita il Cenacolo, un capolavoro assoluto dell’arte, da guardare anche con occhi diversi: il contesto storico e conventuale in cui è stato realizzato, e un po’ di conoscenza del suo autore Leonardo e della sua epoca, ci aiuteranno a comprendere meglio il significato teologico e religioso in generale di tale rappresentazione iconografica.


Poiché è possibile ammirare il capolavoro solo per breve tempo, la visita è preceduta da un’ampia trattazione sul periodo e sull’autore per poter meglio comprendere l’opera.

 

NOTE PRENOTAZIONI CON PAGAMENTO ANTICIPATO DI € 26 entro il 19 dicembre, comprensivo di biglietto intero del Cenacolo, verificare possibili riduzioni
Durata 2 ore 
Ritrovo 15 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti, VERIFICARE DISPONIBILITA’ RIDUZIONI
Costo visita (comprensivo del biglietto del Cenacolo) € 26 (intero), € 15 (ridotto studenti 18-25 anni), € 10 (ridotto under 18)

Chiesa di S. MARIA DELLE GRAZIE e CENACOLO

visita guidata da Marta Candiani, architetto e guida turistica

La visita guidata al complesso, partendo dalle vicende storiche iniziali della chiesa (devozione alla Madonna delle Grazie, e tentativo di trasformazione dell’edificio in mausoleo privato di Ludovico il Moro e della famiglia ducale), consentirà di cogliere il passaggio dalle forme tardogotiche solariane al pieno rinascimento lombardo, opera del Bramante. Si percorrerà l’organismo architettonico sia all’esterno che all’interno, con le cappelle laterali (di patronato di famiglie nobiliari) che presentano pregevoli dipinti e sculture, fino ad ammirare la tribuna bramantesca, anche dalla quiete del chiostrino quattrocentesco.

Completerà la visita il Cenacolo, un capolavoro assoluto dell’arte, da guardare anche con occhi diversi: il contesto storico e conventuale in cui è stato realizzato, e un po’ di conoscenza del suo autore Leonardo e della sua epoca, ci aiuteranno a comprendere meglio il significato teologico e religioso in generale di tale rappresentazione iconografica.


Poiché è possibile ammirare il capolavoro solo per breve tempo, la visita è preceduta da un’ampia trattazione sul periodo e sull’autore per poter meglio comprendere l’opera.

 

NOTE PRENOTAZIONI CON PAGAMENTO ANTICIPATO DI € 26 entro il 19 dicembre, comprensivo di biglietto intero del Cenacolo, verificare possibili riduzioni
Durata 2 ore 
Ritrovo 15 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti, VERIFICARE DISPONIBILITA’ RIDUZIONI
Costo visita (comprensivo del biglietto del Cenacolo) € 26 (intero), € 15 (ridotto studenti 18-25 anni), € 10 (ridotto under 18)

Chiesa di S. MARIA DELLE GRAZIE, CENACOLO e mostra “Leonardo da Vinci: prime idee per l’Ultima Cena”

visita guidata da Marta Candiani, architetto e guida turistica

 

La visita guidata al complesso si arricchisce, fino al 13 gennaio, della mostra “Leonardo da Vinci: prime idee per l’Ultima Cena”, che rende l’esperienza unica e ancora più completa.

Partendo dalle vicende storiche iniziali della chiesa (devozione alla Madonna delle Grazie, e tentativo di trasformazione dell’edificio in mausoleo privato di Ludovico il Moro e della famiglia ducale), sarà possibile accorgersi del passaggio dalle forme tardogotiche solariane al pieno rinascimento lombardo, opera del Bramante. Si percorrerà l’organismo architettonico sia all’esterno che all’interno, ammirando pregevoli dipinti e sculture delle cappelle laterali, fino all’innovativo spazio della tribuna bramantesca e alla quiete del chiostrino quattrocentesco.

Completerà la visita il Cenacolo, con la mostra di 10 disegni preparatori all’Ultima cena (di cui 7 autografi dei Leonardo): studi di dettaglio e di composizione a matita e inchiostro, ci svelano come l’opera si sia trasformata nella mente e tra le mani dell’artista. Il tutto, da comprendere in un preciso contesto storico, religioso ed iconografico da cui la visita non può prescindere: si ha così la possibilità di scoprire le rivoluzionarie novità compositiva e pittorica e il profondo significato teologico di una delle opere vinciane più famose al mondo.


Poiché è possibile ammirare il capolavoro solo per breve tempo, la visita è preceduta da un’ampia trattazione sul periodo e sull’autore per poter meglio comprendere l’opera.

 

NOTE PRENOTAZIONI CON PAGAMENTO ANTICIPATO OBBLIGATORIO DI € 26 entro il 12 dicembre, comprensivo di biglietto intero del Cenacolo, verificare possibili riduzioni
Durata 2 ore 15 min
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita (comprensivo del biglietto del Cenacolo) € 26 intero, € 20 ridotto studenti 18-25 anni, € 12 ridotto under 18, VERIFICARE DISPONIBILITA’ RIDUZIONI

Clicca qui per procedere con l’iscrizione alla visita e il pagamento!

MUSEO DEL TEATRO ALLA SCALA: il tempio della lirica

visita guidata da Marika Moretti, storica dell’arte e guida turistica

Teatro alla Scala: interno

A poco tempo dalla Prima del Teatro alla Scala vi proponiamo un interessante percorso per scoprire uno dei teatri più celebri al mondo.

Come ci sarebbe apparso il teatro all’epoca del Piermarini? Quali le ragioni della sua costruzione? Attraverso una visita al museo teatrale ripercorreremo la storia del teatro e del suo pubblico, affacciandoci dai palchi ed osservando il teatro restaurato nelle sue componenti storiche e con la nuova straordinaria macchina scenica progettata dall’ingegner Malgrande, soffermandoci sui nuovi lavori realizzati a teatro e sintetizzati esternamente dall’ellisse e dal cubo della torre scenica progettati dall’architetto Botta.

Osserveremo poi il museo, nato nel 1913 da un’idea di alcuni illustri cittadini milanesi, con l’intenzione di creare un polo espositivo che rendesse omaggio alla storia della lirica italiana. Nel nuovo allestimento pensato dallo scenografo Pizzi, sono conservati strumenti musicali antichi e preziosi (pianoforti, spinette, flauti), opere d’autore, vi sono sale monotematiche dedicate ai grandi della musica. Con cimeli e ritratti si ricorderanno in particolare gli autori, tra cui Rossini, Bellini, Donizetti, Puccini, ma soprattutto Giuseppe Verdi, e le opere da loro composte per La Scala; gli interpreti, i ballerini, gli scenografi e i direttori d’orchestra più celebri tra ‘800 e ‘900.

NOTE  La sala del Teatro è visibile da un palco, solo qualora non siano in corso prove o spettacoli
Durata 1 ora e 30 minuti
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo € 10
Biglietto ingresso € 9 intero; € 6 ridotto gruppi min. 15 persone, studenti sopra i 12 anni, over 65, Touring Club, FAI; gratuito under 12, Disabili, guide, soci ICOM, militari in divisa, abbonati Teatro alla Scala, abbonati Musei Lombardia

Chiesa di S. MARIA DELLE GRAZIE, CENACOLO e mostra “Leonardo da Vinci: prime idee per l’Ultima Cena”

visita guidata da Marta Candiani, architetto e guida turistica

 

La visita guidata al complesso si arricchisce, fino al 13 gennaio, della mostra “Leonardo da Vinci: prime idee per l’Ultima Cena”, che rende l’esperienza unica e ancora più completa.

Partendo dalle vicende storiche iniziali della chiesa (devozione alla Madonna delle Grazie, e tentativo di trasformazione dell’edificio in mausoleo privato di Ludovico il Moro e della famiglia ducale), sarà possibile accorgersi del passaggio dalle forme tardogotiche solariane al pieno rinascimento lombardo, opera del Bramante. Si percorrerà l’organismo architettonico sia all’esterno che all’interno, ammirando pregevoli dipinti e sculture delle cappelle laterali, fino all’innovativo spazio della tribuna bramantesca e alla quiete del chiostrino quattrocentesco.

Completerà la visita il Cenacolo, con la mostra di 10 disegni preparatori all’Ultima cena (di cui 7 autografi dei Leonardo): studi di dettaglio e di composizione a matita e inchiostro, ci svelano come l’opera si sia trasformata nella mente e tra le mani dell’artista. Il tutto, da comprendere in un preciso contesto storico, religioso ed iconografico da cui la visita non può prescindere: si ha così la possibilità di scoprire le rivoluzionarie novità compositiva e pittorica e il profondo significato teologico di una delle opere vinciane più famose al mondo.


Poiché è possibile ammirare il capolavoro solo per breve tempo, la visita è preceduta da un’ampia trattazione sul periodo e sull’autore per poter meglio comprendere l’opera.

 

NOTE PRENOTAZIONI CON PAGAMENTO ANTICIPATO OBBLIGATORIO DI € 26, comprensivo di biglietto intero del Cenacolo, 4 interi + 2 under 18, verificare possibili riduzioni – 10 biglietti disponibili
Durata 2 ore 15 min
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita (comprensivo del biglietto del Cenacolo) € 26 intero, € 20 ridotto studenti 18-25 anni, € 12 ridotto under 18, VERIFICARE DISPONIBILITA’ RIDUZIONI

Clicca qui per procedere con l’iscrizione alla visita e il pagamento!

DUOMO DI MONZA con Cappella di Teodolinda e Corona ferrea

Visita guidata da Debora Lo Conte, architetto e guida turistica

Interno duomo di Monza

La visita ci porterà a conoscere uno degli edifici religiosi più importanti di tutta la Lombardia, il Duomo di Monza, in pieno centro cittadino e luogo di fondazione della Basilica legato al culto longobardo della Regina Teodolinda.
Visiteremo il complesso dedicato a San Giovanni Battista in cui si potranno ammirare, oltre alla splendida facciata gotica campionese, gli interni riccamente decorati, con esempi di architettura e scultura tardogotica tra cui spiccano l’altare d’argento, i cicli di affreschi delle campagne decorative del ‘500 e ‘700 lombardo e soprattutto il ciclo degli ZavattariScene della vita di Teodolinda” da poco restituiti al pubblico, dopo gli importanti lavori di restauro nella Cappella a lei dedicata.
Il Duomo è considerato un privilegiato luogo di sperimentazione artistica della pittura lombarda da parte di importanti pittori, in particolare del periodo della Controriforma cattolica attivata da San Carlo Borromeo. I principali temi trattati sono la figura di San Giovanni Battista, la Regina Teodolinda ed i riferimenti alla Corona, alla Croce e al Culto del Sacro Chiodo.
Particolarmente importante poi la visita alla Corona Ferrea, uno dei più’ importanti esempi al mondo di alta oreficeria altomedioevale nonché di tutta la storia della Cristianità occidentale.

NOTE
Durata 2 ore
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo € 12
biglietto visita Corona Ferrea + Cappella di Teodolinda € 8

Chiesa e Museo di S. FEDELE: arte e fede tra antiche certezze e dubbi odierni

visita guidata dal prof. Adriano Bernareggi, guida turistica

Chiesa madre dei gesuiti a Milano, S. Fedele rappresenta, per precisa volontà dell’ordine religioso che vi officia, un saggio di integrazione tra espressioni di fede tradizionali e moderne. Nata nel ‘500 su progetto del Pellegrini, essa presenta nell’architettura i caratteri tipici della Controriforma raccomandati anche da S. Carlo e all’interno ospita opere di artisti in sintonia con quella temperie culturale, quali Cerano e Peterzano. Ma a queste opere si ne accostano altre di autori contemporanei quali Lucio Fontana, Claudio Parmeggiani e Nicola de Maria.

Il dialogo tra passato e presente continua nel breve percorso museale che si svolge tra la sacrestia e la cripta: anche qui ai monumentali armadi intagliati fanno riscontro lavori di Spalletti e Palladino; la croce processionale gemmata è circondata dalla splendida Via Crucis di Fontana e guarda verso un’installazione di Kounellis.

La chiesa ospita anche arredi provenienti dalla distrutta S. Maria della Scala, come il coro ligneo; e la vicinanza all’omonimo teatro ha fatto nascere, tra la ballerine debuttanti, l’usanza di recarsi qui a pregare la duecentesca Madonna dei Torriani prima del saggio finale. Usanza che ha ispirato una tenera installazione di Mimmo Palladino.

La visita dunque, pur contenuta nel tempo, è occasione di esperienze varie e contrastanti, mentre fornisce un’immagine non scontata della cultura e della storia della nostra città.

NOTE
Durata 1 ora 30 min.
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo € 10 + biglietto Museo € 5; ridotto studenti € 2

Chiesa di S. MARIA DELLE GRAZIE, CENACOLO e mostra “Leonardo da Vinci: prime idee per l’Ultima Cena”

visita guidata da Marta Candiani, architetto e guida turistica

 

La visita guidata al complesso si arricchisce, fino al 13 gennaio, della mostra “Leonardo da Vinci: prime idee per l’Ultima Cena”, che rende l’esperienza unica e ancora più completa.

Partendo dalle vicende storiche iniziali della chiesa (devozione alla Madonna delle Grazie, e tentativo di trasformazione dell’edificio in mausoleo privato di Ludovico il Moro e della famiglia ducale), sarà possibile accorgersi del passaggio dalle forme tardogotiche solariane al pieno rinascimento lombardo, opera del Bramante. Si percorrerà l’organismo architettonico sia all’esterno che all’interno, ammirando pregevoli dipinti e sculture delle cappelle laterali, fino all’innovativo spazio della tribuna bramantesca e alla quiete del chiostrino quattrocentesco.

Completerà la visita il Cenacolo, con la mostra di 10 disegni preparatori all’Ultima cena (di cui 7 autografi dei Leonardo): studi di dettaglio e di composizione a matita e inchiostro, ci svelano come l’opera si sia trasformata nella mente e tra le mani dell’artista. Il tutto, da comprendere in un preciso contesto storico, religioso ed iconografico da cui la visita non può prescindere: si ha così la possibilità di scoprire le rivoluzionarie novità compositiva e pittorica e il profondo significato teologico di una delle opere vinciane più famose al mondo.


Poiché è possibile ammirare il capolavoro solo per breve tempo, la visita è preceduta da un’ampia trattazione sul periodo e sull’autore per poter meglio comprendere l’opera.

 

NOTE PRENOTAZIONI CON PAGAMENTO ANTICIPATO OBBLIGATORIO DI € 26 + € 1.50 auricolari, comprensivo di biglietto intero del Cenacolo, verificare possibili riduzioni – 3 POSTI DISPONIBILI
Durata 2 ore 15 min
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita (comprensivo del biglietto del Cenacolo) € 26 intero, € 20 ridotto studenti 18-25 anni, € 12 ridotto under 18, VERIFICARE DISPONIBILITA’ RIDUZIONI

Clicca qui per procedere con l’iscrizione alla visita e il pagamento!

Chiesa di S. MARIA DELLE GRAZIE, CENACOLO e mostra “Leonardo da Vinci: prime idee per l’Ultima Cena”

visita guidata da Marta Candiani, architetto e guida turistica

 

La visita guidata al complesso si arricchisce, fino al 13 gennaio, della mostra “Leonardo da Vinci: prime idee per l’Ultima Cena”, che rende l’esperienza unica e ancora più completa.

Partendo dalle vicende storiche iniziali della chiesa (devozione alla Madonna delle Grazie, e tentativo di trasformazione dell’edificio in mausoleo privato di Ludovico il Moro e della famiglia ducale), sarà possibile accorgersi del passaggio dalle forme tardogotiche solariane al pieno rinascimento lombardo, opera del Bramante. Si percorrerà l’organismo architettonico sia all’esterno che all’interno, ammirando pregevoli dipinti e sculture delle cappelle laterali, fino all’innovativo spazio della tribuna bramantesca e alla quiete del chiostrino quattrocentesco.

Completerà la visita il Cenacolo, con la mostra di 10 disegni preparatori all’Ultima cena (di cui 7 autografi dei Leonardo): studi di dettaglio e di composizione a matita e inchiostro, ci svelano come l’opera si sia trasformata nella mente e tra le mani dell’artista. Il tutto, da comprendere in un preciso contesto storico, religioso ed iconografico da cui la visita non può prescindere: si ha così la possibilità di scoprire le rivoluzionarie novità compositiva e pittorica e il profondo significato teologico di una delle opere vinciane più famose al mondo.

 

 

NOTE PRENOTAZIONI CON PAGAMENTO ANTICIPATO OBBLIGATORIO DI € 26, comprensivo di biglietto intero del Cenacolo
Durata 2 ore 15 min
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita (comprensivo del biglietto del Cenacolo) € 26 intero

Clicca sul pulsante qui sotto per procedere al pagamento, dopo aver effettuato l’iscrizione alla visita