Archivio tag: Mudec

Museo delle culture con esposizioni permanenti e mostre temporanee – via Tortona 37

mostra “FRIDA KAHLO. Oltre il mito”

visita guidata da Linda Bertella, storica dell’arte e guida turistica

Al Mudec una delle mostre più attese del 2018, con oltre cento opere che raccontano la grande artista messicana, il suo rapporto con la natura e la sua terra. L’obiettivo della mostra, da cui il titolo, “oltre il mito”, è far conoscere Frida Kahlo l’artista, apprezzata da Picasso, dai surrealisti, dall’amato Diego Rivera, grandissimo muralista, al di là della sua incredibile biografia. Attraverso diverse sezioni (Donna, Politica, Violenza, Natura e Morte), la mostra si rivela un’occasione unica per concentrarsi sui contenuti delle opere, sullo stile, sulle pennellate. Per la prima volta in Italia e dopo quindici anni dall’ultima volta in assoluto, saranno esposte tutte le opere (disegni, tele e scatti fotografici) provenienti dal Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e dalla Jacques and Natasha Gelman Collection, le due più importanti e ampie collezioni dei suoi quadri al mondo. Altri autorevoli musei internazionali (tra i quali il Phoenix Art Museum, il Madison Museum of Contemporary Art e la Buf alo Albright-Knox Art Gallery) presteranno alcuni dei suoi capolavori mai visti nel nostro paese.

NOTE iscrizione con pagamento anticipato di € 22 entro l’8 aprile
Durata 1 ora e 30 minuti
Ritrovo  all’ingresso del Mudec, via Tortona (M2 Porta Genova, autobus 68), 15 min prima dell’orario indicato
Costo visita € 22 compreso di biglietto con prenotazione  ridotto gruppi e sistema microfonaggio; studenti € 17

mostra “FRIDA KAHLO. Oltre il mito”

visita guidata da Linda Bertella, storica dell’arte e guida turistica

Al Mudec una delle mostre più attese del 2018, con oltre cento opere che raccontano la grande artista messicana, il suo rapporto con la natura e la sua terra. L’obiettivo della mostra, da cui il titolo, “oltre il mito”, è far conoscere Frida Kahlo l’artista, apprezzata da Picasso, dai surrealisti, dall’amato Diego Rivera, grandissimo muralista, al di là della sua incredibile biografia. Attraverso diverse sezioni (Donna, Politica, Violenza, Natura e Morte), la mostra si rivela un’occasione unica per concentrarsi sui contenuti delle opere, sullo stile, sulle pennellate. Per la prima volta in Italia e dopo quindici anni dall’ultima volta in assoluto, saranno esposte tutte le opere (disegni, tele e scatti fotografici) provenienti dal Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e dalla Jacques and Natasha Gelman Collection, le due più importanti e ampie collezioni dei suoi quadri al mondo. Altri autorevoli musei internazionali (tra i quali il Phoenix Art Museum, il Madison Museum of Contemporary Art e la Buf alo Albright-Knox Art Gallery) presteranno alcuni dei suoi capolavori mai visti nel nostro paese.

NOTE iscrizione con pagamento anticipato di € 22 entro il 19 marzo
Durata 1 ora e 30 minuti
Ritrovo  all’ingresso del Mudec, via Tortona (M2 Porta Genova, autobus 68), 15 min prima dell’orario indicato
Costo visita € 22 compreso di biglietto con prenotazione  ridotto gruppi e sistema microfonaggio; studenti € 17

mostra “FRIDA KAHLO. Oltre il mito”

visita guidata da Linda Bertella, storica dell’arte e guida turistica

Al Mudec una delle mostre più attese del 2018, con oltre cento opere che raccontano la grande artista messicana, il suo rapporto con la natura e la sua terra. L’obiettivo della mostra, da cui il titolo, “oltre il mito”, è far conoscere Frida Kahlo l’artista, apprezzata da Picasso, dai surrealisti, dall’amato Diego Rivera, grandissimo muralista, al di là della sua incredibile biografia. Attraverso diverse sezioni (Donna, Politica, Violenza, Natura e Morte), la mostra si rivela un’occasione unica per concentrarsi sui contenuti delle opere, sullo stile, sulle pennellate. Per la prima volta in Italia e dopo quindici anni dall’ultima volta in assoluto, saranno esposte tutte le opere (disegni, tele e scatti fotografici) provenienti dal Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e dalla Jacques and Natasha Gelman Collection, le due più importanti e ampie collezioni dei suoi quadri al mondo. Altri autorevoli musei internazionali (tra i quali il Phoenix Art Museum, il Madison Museum of Contemporary Art e la Buf alo Albright-Knox Art Gallery) presteranno alcuni dei suoi capolavori mai visti nel nostro paese.

NOTE iscrizione con pagamento anticipato di € 22 – 7 POSTI DISPONIBILI
Durata 1 ora e 30 minuti
Ritrovo  all’ingresso del Mudec, via Tortona (M2 Porta Genova, autobus 68), 15 min prima dell’orario indicato
Costo visita € 22 compreso di biglietto con prenotazione  ridotto gruppi e sistema microfonaggio; studenti € 17

I PROSSIMI EVENTI

SABATO 24 febbraio ore 10.30

visita guidata da Adriano a “Le RADICI di PORTA NUOVA”  

 

SABATO 24 febbraio ore 16

visita guidata da Marika a “IL MUSEO DEL NOVECENTO: una passeggiata lungo un secolo d’arte

DOMENICA 25 febbraio ore 15.30

visita guidata da Marta alla “Chiesa di S.MARIA DELLE GRAZIE e CENACOLO

Iscrizioni con pagamento anticipato di € 24 – 1 posto disponibile

VENERDI’ 2 marzo ore 15

visita guidata da Marika “MANZONI E LA SUA CASA”  GGG

 

 

SABATO 3 marzo ore 10

visita guidata da Marta a “IL LIBERTY DI PORTA VERCELLINA: la borghesia si trasferisce in periferia

SABATO 3 marzo ore 15

visita guidata da Monica a “L’ISOLA PRIMA DELL’ISOLA: il quartiere bohémien di Milano

VENERDI’ 9 marzo ore 20.45

visita guidata da Linda alla mostra “FRIDA KAHLO. Oltre il mito

Iscrizioni con pagamento anticipato di € 22 – 7 posti disponibili

 

clicca qui per tutte le iscrizioni!

mostra “KANDINSKIJ, IL CAVALIERE ERRANTE. In viaggio verso l’astrazione.”

visita guidata da Marika Moretti, storica dell’arte e guida turistica

Giallo, rosso, blu

La mostra accosta opere di Kandinskij provenienti dai più importanti musei russi, alcune delle quali mai viste prima in Italia, ai modelli della cultura popolare cui si ispirò, e abbraccia il lungo periodo della formazione dell’artista in Russia fino al trasferimento in Germania nel 1921. Un viaggio affascinante all’interno dei suoi dipinti, a partire dalle opere figurative iniziali fino a quelle più astratte, anche con l’ausilio di specifici strumenti multimediali.

NOTE iscrizione con pagamento anticipato di € 21 
Durata 1 ora e 15 minuti
Ritrovo  all’ingresso del Mudec, via Tortona (M2 Porta Genova, autobus 68), 10 min prima dell’orario indicato
Costo visita € 21 compreso di biglietto con prenotazione  ridotto gruppi e sistema microfonaggio; studenti € 17

mostra “KANDINSKIJ, IL CAVALIERE ERRANTE. In viaggio verso l’astrazione.”

visita guidata da Marika Moretti, storica dell’arte e guida turistica

Giallo, rosso, blu

La mostra accosta opere di Kandinskij provenienti dai più importanti musei russi, alcune delle quali mai viste prima in Italia, ai modelli della cultura popolare cui si ispirò, e abbraccia il lungo periodo della formazione dell’artista in Russia fino al trasferimento in Germania nel 1921. Un viaggio affascinante all’interno dei suoi dipinti, a partire dalle opere figurative iniziali fino a quelle più astratte, anche con l’ausilio di specifici strumenti multimediali.

E’ possibile terminare la visita con un aperi-cena in zona.

NOTE  E’ possibile terminare la visita con un aperi-cena in zona.
Durata 1 ora e 15 minuti
Ritrovo all’ingresso del Mudec, via Tortona (M2 Porta Genova, autobus 68), 10 min prima dell’orario indicato
Costo visita € 8 + biglietto intero € 12, ridotto € 10, auricolari € 1- si fa al momento

 

mostra “Jean Michel BASQUIAT”

visita guidata da Massimo D’Antico, storico dell’arte e guida turistica

Come ogni artista “maledetto” Jean Michel Basquiat, scomparso nel 1988 a soli 27 anni, è riuscito nell’arco brevissimo di pochi anni a costruire una leggenda attorno alla sua figura e alla sua arte. A cura di Jeffrey Deitch e Gianni Mercurio. Con quasi 100 opere provenienti da collezioni private, la mostra attraversa la breve ma intensa carriera di Basquiat, che si è conclusa con la morte prematura.

In modo diretto e apparentemente infantile Basquiat e’ stato in grado di portare all’attenzione del grande pubblico tematiche essenziali sull’identità umana e sulla questione dolorosa e aperta della razza. È stato un personaggio fondamentale nella storia contemporanea americana perché capace di intrecciare, unico per quei tempi, l’energia urbana dannata di New York con le sue radici africane segnate dalla schiavitù e dalla diaspora.

Venti anni dopo la sua prima mostra al Whitney Museum of American Art (1992-1993) e dieci anni dopo la retrospettiva al Brooklyn Museum of Art (2005), questa esposizione mostrerà il ruolo centrale di Basquiat nella generazione dei suoi artisti coetanei e la funzione della sua arte come un ponte di collegamento tra le diverse culture.

 

NOTE ISCRIZIONE CON PAGAMENTO ANTICIPATO DI 21 € entro il 1 FEBBRAIO
Durata 1 ora e 15 minuti
Ritrovo  all’ingresso del Mudec, via Tortona (M2 Porta Genova, autobus 68), 10 min prima dell’orario indicato
Costo visita  € 21 compreso di biglietto con prenotazione  e sistema microfonaggio; studenti € 17