Archivi tag: Milano

mostra “Vesperbild. Alle origini delle Pietà di Michelangelo”

visita guidata dalla guida turistica  prof. Adriano Bernareggi

 

VESPERBILD: immagine della sera, la sera di quel Venerdì Santo in cui, compiutosi ormai il sacrificio della Croce, a Maria non resta che piangere sul corpo esanime del figlio. Verrà l’alba della resurrezione, ma per ora sembra che le forze del male abbiano vinto. E’ in questo interminabile attimo di attesa che si colloca l’episodio iconografico della “Pietà”. Come ci mostra questa piccola, commovente mostra che accompagna per qualche mese la Pietà michelangiolesca, l’origine di tale iconografia non è remota ma si colloca nella Germania tardomedievale percorsa dallo spirito devoto e pauperistico di francescani e domenicani che riscoprono l’umanità sofferente del Cristo e della madre. E’ lo stesso periodo in cui nascono le “sacre rappresentazioni” della Passione e del “Planctus Mariae”. A questo spirito è legata la forma artistica della maggior parte degli esemplari esposti, ispirati a quell’iperrealismo espressionistico che riaffiorerà spesso nel mondo tedesco fino alla pittura di Kirchner o al cinema di Murnau. Ma il contatto con la cultura dell’Italia rinascimentale porterà a un graduale accostamento del tema alle forme classiche, che culminerà con la Pietà di S. Pietro. Mentre la Rondanini segna un ulteriore, misterioso e incompiuto superamento di questa fase.

https://www.milanocastello.it/it/content/vesperbild

 

NOTE
Durata 1 ora
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo € 8 – biglietto gratuito la prima domenica del mese

mostra “MILANO E LA MALA”

visita guidata dalla guida turistica  prof. Adriano Bernareggi

 

Il Termine “mala” come abbreviazione gergale di “malavita” ha un’origine letteraria e riflette l’interesse ambiguo che la “vera” malavita ha sempre esercitato su chi si ritiene onesto e pensa di giudicare il fenomeno dal di fuori, come un fatto di costume non privo di aspetti romantici. La mostra ci pone invece, attraverso fotografie d’epoca e ambienti ricostruiti, all’interno del mondo malavitoso, un mondo che nella nostra città ha seguito le importanti evoluzioni economiche e sociali che vi si sono svolte dal dopoguerra ad oggi. Assistiamo così al passaggio dalla vecchia “ligera” stanziata nei quartieri disagiati a forme di malaffare sempre più complesse e sofisticate, sino a una fase in cui i confini tradizionali della “banda” e della nazione stessa vengono superati in un contesto ove è difficile a volte persino assegnare colpe e responsabilità. Una mostra “dura”, che ci fa vedere gli aspetti meno gradevoli del nostro vivere sociale.

NOTE
Durata 1 ora 15 min
Ritrovo 15 minuti prima dell’orario indicato
Costo € 8 + biglietto