Archivi tag: milano contemporanea

IL PALAZZO LOMBARDIA: la nuova Milano dall’alto

visita guidata da Marta Candiani, architetto e guida turistica

Ingresso Palazzo Lombardia

Il Palazzo Lombardia è stato premiato come il grattacielo più bello d’Europa nel 2012. La visita inizia dall’esterno, passa negli spazi aperti, in connessione con la città, e comprende la salita al 39° piano della torre al Belvedere, per vedere la città dall’alto (e magari anche in lontananza le montagne innevate) e in particolare il grande intervento urbano di Porta Nuova, che ne ha cambiato lo skyline. Infatti quest’area è rimasta un ‘vuoto urbano’ per più di mezzo secolo, e il Palazzo Lombardia ne è il primo edificio realizzato: possiamo vedere le novità architettoniche e tecnologiche del nuovo modo di costruire (con vetro e acciaio), il rapporto della nuova architettura con la città esistente, parlando anche di efficienza energetica e sostenibilità ambientale.

NOTE con salita al BELVEDERE AL 39° PIANO del Palazzo Lombardia
DATA PROVVISORIA
Durata 1 ora 30 min
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo € 10

I grattacieli di PORTA NUOVA e il nuovo PARCO “Biblioteca degli alberi”

itinerario a piedi guidato da Marta Candiani, architetto e guida turistica

 

A breve la descrizione…

 

NOTE DATA PROVVISORIA
Durata 1 ore 30 min
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 10

Interventi nell’AREA dell’EX-FIERA: Tre Torri e Residenze CITYLIFE

itinerario a piedi guidato da Marta Candiani, architetto e guida turistica

Residenze Hadid+fontana

Nel quartiere storico della ex-Fiera Campionaria è in atto una grande trasformazione urbana, che sta cambiando il volto e lo skyline di Milano: l’area è stata oggetto di un concorso internazionale di riqualificazione, vinto nel 2004 dalla cordata CityLife.

Il progetto, firmato da architetti di fama internazionale, è una sorta di città nella città: prevede la realizzazione di aree residenziali, tre torri a destinazione direzionale, spazi per il commercio, varie strutture dedicate al tempo libero e ai servizi, e un grande parco urbano.

Il nuovo quartiere è attraversato da percorsi pedonali e ciclabili, dalla nuova linea 5 delle metropolitana (con una fermata ai piedi delle Tre Torri), mentre viabilità e parcheggi sono tutti interrati. Infine il nuovo Centro Congressi MiCo (nell’area di Fieramilanocity) è stato inaugurato a fine 2011.

Attualmente sono terminate ed abitate in molta parte 3 aree residenziali, che si affacciano verso la città storica, e più di metà del Parco: le Residenze Hadid sono caratterizzate da linee sinuose e morbide, mentre le Residenze Libeskind da linee spezzate e da grandi terrazze e vetrate. Inoltre nel primo grattacielo, Torre Isozaki,  gli uffici dell’Allianz sono diventati operativi da inizio 2017; il secondo, Torre Hadid o Generali, è stato terminato e si sta lavorando agli interni (da luglio 2018 si stanno trasferendo gli uffici), mentre il Podium alla sua base, con funzioni commerciali, di servizio e di intrattenimento, è stato inaugurato a fine 2017 ed è già diventato un luogo di attrazione per la città. Il terzo grattacielo, Torre Libeskind o PwC, dopo più di 2 anni di lavori, è ormai visibile fuori terra nella struttura in c.a e nell’involucro esterno. Infine un Asilo nido ecosostenibile è stato realizzato nel Parco, vicino all’orto urbano.


Essendo i grattacieli privati non è consentito salirvi se non in speciali occasioni, pertanto la visita è solo in esterno.

 

NOTE
Durata 2 ore e 30 minuti
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo € 15

TRE TORRI e PODIUM a CITYLIFE: il quartiere cresce e si anima

itinerario a piedi guidato da Marta Candiani, architetto e guida turistica

 

Il nuovo quartiere CityLife, riqualificazione dell’area della ex-Fiera in realizzazione dal 2009, è una vera e propria città nella città. La visita si concentrerà sul suo centro unificatore, che è costituito dalle Tre Torri, i tre grattacieli che prendono il nome dai grandi architetti che li hanno progettati (Torre Isozaki di Allianz, Torre Hadid di Generali e Torre Libeskind, in costruzione) e dallo Shopping District, progettato unito alla torre dalla Hadid e aperto a fine 2017, come il più grande distretto commerciale urbano d’Italia. L’area adiacente è occupata da residenze, immerse in un vero e proprio parco urbano (il terzo di Milano per estensione), con percorsi pedonali e ciclabili, la fermata Tre Torri della nuova metropolitana M5 e una molteplicità di altri servizi, compreso l’asilo nido ecosostenibile.


Essendo i grattacieli privati non è consentito salirvi se non in speciali occasioni, pertanto la visita è solo in esterno.

 

NOTE
Durata 1 ora 30 min
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo € 10

mostra “A CASTIGLIONI”

visita guidata da Debora Lo Conte, architetto e guida turistica

 

Già dal titolo è chiaro l’intento celebrativo della grande mostra personale che Triennale dedica in questi mesi ad uno dei maggiori protagonisti del design italiano, Achille Castiglioni. Oltre al giusto riconoscimento rivela anche l’amore per un vecchio Maestro, quello di Patricia Urquiola, sua allieva, che cura la mostra insieme con Federica Sala.

A cento anni dalla sua nascita la mostra ripercorre la sua carriera offrendoci una panoramica completa degli oggetti da lui creati, da solo o in collaborazione con i fratelli Pier Giacomo e Livio, tra cui, oltre a quelli più noti come la lampada “Arco” ancora oggi in molte vetrine, anche oggetti del quotidiano, come il suo interruttore rompitratta, che tutti abbiamo in casa.

Un occasione per conoscere meglio un curioso e poliedrico personaggio, capace di progettare dalle posate agli edifici, e allo stesso tempo ripercorrere la storia stessa del design italiano.

http://www.triennale.org/mostra/a-castiglioni/

 

NOTE
Durata 1 ora 15 min
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo € 8 + € 10 biglietto intero, € 8.5 ridotto

TRE TORRI e PODIUM a CITYLIFE: il quartiere cresce e si anima

itinerario a piedi guidato da Marta Candiani, architetto e guida turistica

 

Il nuovo quartiere CityLife, riqualificazione dell’area della ex-Fiera in realizzazione dal 2009, è una vera e propria città nella città. La visita si concentrerà sul suo centro unificatore, che è costituito dalle Tre Torri, i tre grattacieli che prendono il nome dai grandi architetti che li hanno progettati (Torre Isozaki di Allianz, Torre Hadid di Generali e Torre Libeskind, in costruzione) e dallo Shopping District, progettato unito alla torre dalla Hadid e aperto a fine 2017, come il più grande distretto commerciale urbano d’Italia. L’area adiacente è occupata da residenze, immerse in un vero e proprio parco urbano (il terzo di Milano per estensione), con percorsi pedonali e ciclabili, la fermata Tre Torri della nuova metropolitana M5 e una molteplicità di altri servizi, compreso l’asilo nido ecosostenibile.


Essendo i grattacieli privati non è consentito salirvi se non in speciali occasioni, pertanto la visita è solo in esterno.

 

NOTE
Durata 1 ora 30 min
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo € 10

Interventi nell’AREA dell’EX-FIERA: Tre Torri e Residenze CITYLIFE

itinerario a piedi guidato da Marta Candiani, architetto e guida turistica

Residenze Hadid+fontana

Nel quartiere storico della ex-Fiera Campionaria è in atto una grande trasformazione urbana, che sta cambiando il volto e lo skyline di Milano: l’area è stata oggetto di un concorso internazionale di riqualificazione, vinto nel 2004 dalla cordata CityLife.

Il progetto, firmato da architetti di fama internazionale, è una sorta di città nella città: prevede la realizzazione di aree residenziali, tre torri a destinazione direzionale, spazi per il commercio, varie strutture dedicate al tempo libero e ai servizi, e un grande parco urbano.

Il nuovo quartiere è attraversato da percorsi pedonali e ciclabili, dalla nuova linea 5 delle metropolitana (con una fermata ai piedi delle Tre Torri), mentre viabilità e parcheggi sono tutti interrati. Infine il nuovo Centro Congressi MiCo (nell’area di Fieramilanocity) è stato inaugurato a fine 2011.

Attualmente sono terminate ed abitate in molta parte 3 aree residenziali, che si affacciano verso la città storica, e più di metà del Parco: le Residenze Hadid sono caratterizzate da linee sinuose e morbide, mentre le Residenze Libeskind da linee spezzate e da grandi terrazze e vetrate. Inoltre nel primo grattacielo, Torre Isozaki,  gli uffici dell’Allianz sono diventati operativi da inizio 2017; il secondo, Torre Hadid o Generali, è stato terminato e si sta lavorando agli interni (da luglio 2018 si stanno trasferendo gli uffici), mentre il Podium alla sua base, con funzioni commerciali, di servizio e di intrattenimento, è stato inaugurato a fine 2017 ed è già diventato un luogo di attrazione per la città. Il terzo grattacielo, Torre Libeskind o PwC, dopo più di 2 anni di lavori, è ormai visibile fuori terra nella struttura in c.a e nell’involucro esterno. Infine un Asilo nido ecosostenibile è stato realizzato nel Parco, vicino all’orto urbano.


Essendo i grattacieli privati non è consentito salirvi se non in speciali occasioni, pertanto la visita è solo in esterno.

 

NOTE
Durata 2 ore
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo € 12

TRE TORRI e PODIUM a CITYLIFE: il quartiere cresce e si anima

itinerario a piedi guidato da Marta Candiani, architetto e guida turistica

 

Il nuovo quartiere CityLife, riqualificazione dell’area della ex-Fiera in realizzazione dal 2009, è una vera e propria città nella città. La visita si concentrerà sul suo centro unificatore, che è costituito dalle Tre Torri, i tre grattacieli che prendono il nome dai grandi architetti che li hanno progettati (Torre Isozaki di Allianz, Torre Hadid di Generali e Torre Libeskind, in costruzione) e dallo Shopping District, progettato unito alla torre dalla Hadid e aperto a fine 2017, come il più grande distretto commerciale urbano d’Italia. L’area adiacente è occupata da residenze, immerse in un vero e proprio parco urbano (il terzo di Milano per estensione), con percorsi pedonali e ciclabili, la fermata Tre Torri della nuova metropolitana M5 e una molteplicità di altri servizi, compreso l’asilo nido ecosostenibile.

 

 

NOTE E’ possibile terminare la visita con una cena al Podium
Durata 1 ora 30 min
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo € 10

Interventi nell’AREA dell’EX-FIERA: Tre Torri e Residenze CITYLIFE

itinerario a piedi guidato da Marta Candiani, architetto e guida turistica

Residenze Hadid+fontana

Nel quartiere storico della ex-Fiera Campionaria è in atto una grande trasformazione urbana, che sta cambiando il volto e lo skyline di Milano: l’area è stata oggetto di un concorso internazionale di riqualificazione, vinto nel 2004 dalla cordata CityLife.

Il progetto, firmato da architetti di fama internazionale, è una sorta di città nella città: prevede la realizzazione di aree residenziali, tre torri a destinazione direzionale, spazi per il commercio, varie strutture dedicate al tempo libero e ai servizi, e un grande parco urbano. Il nuovo quartiere è attraversato da percorsi pedonali e ciclabili, dalla nuova linea 5 delle metropolitana (con una fermata ai piedi delle Tre Torri), mentre viabilità e parcheggi sono tutti interrati. Infine il nuovo Centro Congressi MiCo (nell’area di Fieramilanocity) è stato inaugurato a fine 2011.

Attualmente sono terminate ed abitate in molta parte 3 aree residenziali, che si affacciano verso la città storica, e più di metà del Parco: le Residenze Hadid sono caratterizzate da linee sinuose e morbide, mentre le Residenze Libeskind da linee spezzate e da grandi terrazze e vetrate. Inoltre nel primo grattacielo, Torre Isozaki,  gli uffici dell’Allianz sono diventati operativi da inizio 2017; il secondo, Torre Hadid o Generali, è stato terminato e si sta lavorando agli interni (da luglio 2018 si stanno trasferendo gli uffici), mentre il Podium alla sua base, con funzioni commerciali, di servizio e di intrattenimento, è stato inaugurato a fine 2017 ed è già diventato un luogo di attrazione per la città. Il terzo grattacielo, Torre Libeskind o PwC, dopo più di 2 anni di lavori, è ormai visibile fuori terra nella struttura in c.a e nell’involucro esterno. Infine un Asilo nido ecosostenibile è stato realizzato nel Parco, vicino all’orto urbano.

NOTE
Durata 2 ore 30 min
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo € 15

ATTORNO A PORTA NUOVA: Milano si rinnova

itinerario guidato da Marta Candiani, architetto e guida turistica

Torre Galfa

Partendo dalla Stazione Centrale troviamo subito di fronte l’opera d’arte di Giò Ponti e Nervi, il “Pirellone“, che segnò il culmine dei grattacieli della zona del centro direzionale del Piano Regolatore del 1953 con i suoi 127 m di altezza, è stato restaurato a seguito dell’incidente aereo del 2002.

Oggi finalmente stanno lavorando su tanti altri edifici, più o meno alti, più o meno capolavori di architettura, che occupano l’area Garibaldi-Repubblica, designata da quel Piano Regolatore. Alla Torre Galfa stanno realizzando un recladding, una rifacimento della facciata e dell’impiantistica, avendo trovato una ricollocazione sul mercato in parte come hotel e in parte come abitazioni di lusso. L’edifico ex Inps è stato demolito in più di un anno, per far posto a un nuovo grattacielo ecosostenibile. La torre degli Edifici Comunali e l’edificio passante sopra via M. Gioia sono vuoti in attesa di riqualificazione.

Intanto sta concludendosi la realizzazione del Parco “Biblioteca degli Alberi”, oltre all’edificio headquarter della Coima SGR che, con l’Unicredit Pavillion, fa da filtro tra natura e costruito. E’ iniziata anche la costruzione della nuova torre sede dell’Unipol, nel grande vuoto accanto alla passerella su via Gioia, al posto dell’hotel del progetto iniziale.

Due interventi molto diversi si trovano lungo i bastioni. All’angolo con via M.Gioia è una trasformazione dell’ex edificio della Technimont del 1970, a cui è stato fatto un recladding, che lo alleggerisce e lo rende più trasparente alla città; il fondo immobiliare proprietario lo ha affittato ad Amazon, che si è stabilita nel 2017. Alla fine del percorso arriviamo a Porta Volta, dove, su un lotto lasciato incolto dalla guerra, la Feltrinelli ha costruito una architettura innovativa per la sua Fondazione e ne ha affittato una gran parte alla Microsoft, permettendo ad entrambi di collocarsi nel centro della città, in rapporto di trasparenza ed apertura ad essa.

Ma non sarebbe ancora finita…..

NOTE
Durata 1 ora 30 min
Ritrovo 10 minuti prima dell’orario indicato – il punto di ritrovo verrà comunicato via mail agli iscritti
Costo visita € 10