Archivio tag: Manzoni

MILANO AL FEMMINILE. Storia delle grandi donne che hanno reso celebre la nostra città

itinerario guidato da Linda Bertella, storica dell’arte e guida turistica

Maria Callas

Maria Callas

Il nostro tour inizierà davanti alla mole del Castello Sforzesco un tempo dimora ducale e legato alla memoria delle due grandi cugine rivali Isabella d’Aragona e Beatrice d’Este. Dame raffinate e colte si contesero il trono e le simpatie dei sudditi. Proseguiremo per Via Dante alla ricerca della Dama con l’Ermellino alias Cecilia Gallerani, una delle amanti di Ludovico il Moro la cui sensualità fu immortalata nel celebre ritratto di Leonardo. Raggiungeremo Piazza Scala dove ricorderemo le donne del bel canto. La raffinata Giuditta Pasta, soprano dalle notevoli e invidiate doti canore, e l’indimenticabile Maria Callas, l’ultima grande Diva del palcoscenico. Termineremo in Piazzetta Belgiojoso con le spavalde personalità di Casa Manzoni e con le avventure sentimentali di Cristina di Belgiojoso.

NOTE
Durata 1 ora 30 min
Ritrovo davanti alla fontana di piazza Castello (M1 Cairoli), 10 min. prima dell’orario indicato
Costo visita € 10

Chiesa e Museo di S. FEDELE: arte e fede tra antiche certezze e dubbi odierni

visita guidata dal prof. Adriano Bernareggi, guida turistica

Chiesa madre dei gesuiti a Milano, S. Fedele rappresenta, per precisa volontà dell’ordine religioso che vi officia, un saggio di integrazione tra espressioni di fede tradizionali e moderne. Nata nel ‘500 su progetto del Pellegrini, essa presenta nell’architettura i caratteri tipici della Controriforma raccomandati anche da S. Carlo e all’interno ospita opere di artisti in sintonia con quella temperie culturale, quali Cerano e Peterzano. Ma a queste opere si ne accostano altre di autori contemporanei quali Lucio Fontana, Claudio Parmeggiani e Nicola de Maria.

Il dialogo tra passato e presente continua nel breve percorso museale che si svolge tra la sacrestia e la cripta: anche qui ai monumentali armadi intagliati fanno riscontro lavori di Spalletti e Palladino; la croce processionale gemmata è circondata dalla splendida Via Crucis di Fontana e guarda verso un’installazione di Kounellis.

La chiesa ospita anche arredi provenienti dalla distrutta S. Maria della Scala, come il coro ligneo; e la vicinanza all’omonimo teatro ha fatto nascere, tra la ballerine debuttanti, l’usanza di recarsi qui a pregare la duecentesca Madonna dei Torriani prima del saggio finale. Usanza che ha ispirato una tenera installazione di Mimmo Palladino.

La visita dunque, pur contenuta nel tempo, è occasione di esperienze varie e contrastanti, mentre fornisce un’immagine non scontata della cultura e della storia della nostra città.

NOTE
Durata 1 ora 30 min.
Ritrovo davanti alla facciata della chiesa, in p.za S. Fedele (M1-M3 Duomo), 10 minuti prima dell’inizio della visita
Costo € 10 + biglietto Museo € 2

LA MILANO MANZONIANA. L’epopea dei Promessi Sposi

itinerario guidato da Marika Moretti, storica dell’arte e guida turistica

Piazza San Fedele e Palazzo Marino nel centro di Milano

piazza S.Fedele con statua di Manzoni

Scopriamo insieme quel che rimane dei luoghi della Milano Secentesca percorsa da Renzo e conosciamo più approfonditamente la figura del grande romanziere da tutti a Milano conosciuto come “Don Lisander”.

Il percorso, prevalentemente in esterno, inizierà nei pressi del Lazzaretto, edificio di epoca rinascimentale un tempo adibito al ricovero degli appestati, di cui sopravvivono delle vestigia nella chiesa di San Carlo al Lazzaretto e in alcuni resti murari in via San Gregorio oggi sede della chiesa ortodossa russa. Proseguiremo poi per l’antico sestiere di Porta Orientale dove un tempo esistevano la basilica di San Dionigi con la colonna del convento  dei Cappuccini. Superando la chiesa di San Babila, dove fu battezzato il Manzoni  proseguiremo per l’antica Corsia dei Servi fino al forno delle Grucce e al Duomo. Ci sposteremo poi nei pressi di  Piazza San Fedele per ammirare la statua di Alessandro Manzoni e la sua Casa e il Palazzo Marino, dimora della Monaca di Monza. Concluderemo la passeggiata, che sarà accompagnata anche dalla lettura di passi del romanzo, presso il Cordusio con il Palazzo dei Giureconsulti e la casa del Vicario di Provvisione. Quasi tutto il percorso è segnato da alcune targhe commemorative dei fatti accaduti a Milano in vari tempi e descritti nel romanzo de “I Promessi Sposi

NOTE  
Durata 2 ore e 30 min
Ritrovo in viale Tunisia davanti alla chiesa di S. Carlo al Lazzaretto – largo Bellintani (M1 P.ta Venezia), 10 min. prima dell’orario indicato
Costo visita € 15

La MILANO dei MISTERI 1: il volto noir della città

itinerario guidato da Marika Moretti, storica dell’arte e guida turistica

Streghe di Macbeth_ Fussli

Il nostro tour ha la finalità di scoprire alcune leggende nere di Milano che la rendono ancora più misteriosa e intrigante.
Il percorso ha inizio da Piazza Vetra, dove per secoli vennero messe al rogo le streghe le cui vicissitudini ancora rimangono nella memoria comune. In questa zona della città, inoltre, ci furono torbidi scontri religiosi all’epoca di S. Ambrogio, l’Arcivescovo più famoso della nostra città strenuo difensore dell’ortodossia.
Proseguiremo per Via Gian Giacomo Mora un tempo abitazione del barbiere Mora sospettato di essere un untore di peste bubbonica e brutalmente torturato prima dell’esecuzione.
Ci incammineremo verso Via Torino e faremo un salto in Via Bagnera dove ebbero luogo truculenti omicidi ad opera di Antonio Boggia, il serial killer più famoso dell’Ottocento. Cercheremo di capirne la personalità e gli eventi che portarono a quell’orribile pagina nera ancora molto conosciuta dagli abitanti di quelle strade.
Termineremo il nostro viaggio in Piazza Duomo conoscendo da vicino la lussuriosa e spietata famiglia Visconti capace di finanziare un’impresa titanica come quella del Duomo per espiare un tragico delitto avvenuto nel lontano 1385.

E’ possibile terminare la visita con un aperitivo.

N.B. – I due itinerari “la Milano dei misteri” non sono necessariamente da seguirsi in successione.

NOTE I due itinerari “la Milano dei misteri” non sono necessariamente da seguirsi in successione.
Durata 2 ore
Ritrovo sotto la statua di Costantino davanti alla basilica di S.Lorenzo (tram 3, autobus 94), 10 min. prima dell’orario indicato
Costo visita € 12

CIMITERO MONUMENTALE 2: alla scoperta di personaggi sconosciuti

visita guidata da Marika Moretti, storica dell’arte e guida turistica

Necropoli

Il viaggio nel Cimitero Monumentale continua… In questo incontro ripercorreremo la storia delle grandi famiglie imprenditoriali quali Feltrinelli, Hoepli e Rizzoli, ci immergeremo nel raffinato mondo della lirica con Arturo Toscanini e Teresa Stolz,  conosceremo la tormentata esistenza di Giuseppe Mengoni, autore della Galleria Vittorio Emanuele la cui morte è avvolta nel mistero, e approfondiremo l’arte dagli anni ’30 agli anni ‘50 con Wildt, Birolli, Portaluppi  e Fontana.

dettagli per brunch

E’ possibile terminare la “visita con un aperitivo/cenacon dei piatti tipici romagnoli al centro tavolo (antipasto con piadina, salumi e formaggi; ravioli con piadina e squacquerone, prosciutto crudo e rucola; pasta al ragù di salsiccia e piselli), con un aperitivo a scelta e acqua compresa al costo di 13,50€, presso “CA’ PELLETTI”, in piazza Gae Aulenti al piano terra, solo con un minimo di adesioni.

NOTE  NON E’ NECESSARIO AVER SEGUITO PER FORZA IL PRIMO ITINERARIO

E’ possibile terminare la visita con un brunch in piazza Gae Aulenti.

Durata 2 ore
Ritrovo davanti all’ingresso, in p.le Cimitero Monumentale (M5 Monumentale), 10 min. prima dell’orario indicato
Costo visita € 12

Chiesa e Museo di S. FEDELE: arte e fede tra antiche certezze e dubbi odierni

visita guidata dal prof. Adriano Bernareggi, guida turistica

Chiesa madre dei gesuiti a Milano, S. Fedele rappresenta, per precisa volontà dell’ordine religioso che vi officia, un saggio di integrazione tra espressioni di fede tradizionali e moderne. Nata nel ‘500 su progetto del Pellegrini, essa presenta nell’architettura i caratteri tipici della Controriforma raccomandati anche da S. Carlo e all’interno ospita opere di artisti in sintonia con quella temperie culturale, quali Cerano e Peterzano. Ma a queste opere si ne accostano altre di autori contemporanei quali Lucio Fontana, Claudio Parmeggiani e Nicola de Maria.

Il dialogo tra passato e presente continua nel breve percorso museale che si svolge tra la sacrestia e la cripta: anche qui ai monumentali armadi intagliati fanno riscontro lavori di Spalletti e Palladino; la croce processionale gemmata è circondata dalla splendida Via Crucis di Fontana e guarda verso un’installazione di Kounellis.

La chiesa ospita anche arredi provenienti dalla distrutta S. Maria della Scala, come il coro ligneo; e la vicinanza all’omonimo teatro ha fatto nascere, tra la ballerine debuttanti, l’usanza di recarsi qui a pregare la duecentesca Madonna dei Torriani prima del saggio finale. Usanza che ha ispirato una tenera installazione di Mimmo Palladino.

La visita dunque, pur contenuta nel tempo, è occasione di esperienze varie e contrastanti, mentre fornisce un’immagine non scontata della cultura e della storia della nostra città.

NOTE
Durata 1 ora 30 min.
Ritrovo davanti alla facciata della chiesa, in p.za S. Fedele (M1-M3 Duomo), 10 minuti prima dell’inizio della visita
Costo € 10 + biglietto Museo € 2

La MILANO dei MISTERI 1: il volto noir della città

itinerario guidato da Marika Moretti, storica dell’arte e guida turistica

Streghe di Macbeth_ Fussli

Il nostro tour ha la finalità di scoprire alcune leggende nere di Milano che la rendono ancora più misteriosa e intrigante.
Il percorso ha inizio da Piazza Vetra, dove per secoli vennero messe al rogo le streghe le cui vicissitudini ancora rimangono nella memoria comune. In questa zona della città, inoltre, ci furono torbidi scontri religiosi all’epoca di S. Ambrogio, l’Arcivescovo più famoso della nostra città strenuo difensore dell’ortodossia.
Proseguiremo per Via Gian Giacomo Mora un tempo abitazione del barbiere Mora sospettato di essere un untore di peste bubbonica e brutalmente torturato prima dell’esecuzione.
Ci incammineremo verso Via Torino e faremo un salto in Via Bagnera dove ebbero luogo truculenti omicidi ad opera di Antonio Boggia, il serial killer più famoso dell’Ottocento. Cercheremo di capirne la personalità e gli eventi che portarono a quell’orribile pagina nera ancora molto conosciuta dagli abitanti di quelle strade.
Termineremo il nostro viaggio in Piazza Duomo conoscendo da vicino la lussuriosa e spietata famiglia Visconti capace di finanziare un’impresa titanica come quella del Duomo per espiare un tragico delitto avvenuto nel lontano 1385.

N.B. – I due itinerari “la Milano dei misteri” non sono necessariamente da seguirsi in successione.

NOTE I due itinerari “la Milano dei misteri” non sono necessariamente da seguirsi in successione.
Durata 2 ore
Ritrovo sotto la statua di Costantino davanti alla basilica di S.Lorenzo (tram 3, autobus 94), 10 min. prima dell’orario indicato
Costo visita € 12