Archivio tag: Chiese e monumenti

L’ULTIMA CENA di Leonardo

visita guidata da Marta Candiani, architetto e guida turistica

Ultima Cena

Un capolavoro assoluto dell’arte da guardare con occhi diversi, tenendo conto anche del contesto storico e religioso in cui è stato realizzato.

Una breve introduzione al suo autore Leonardo (con i suoi innumerevoli studi) e alla sua epoca, oltre ad alcuni schizzi preparatori del dipinto e il confronto con altre opere pittoriche sullo stesso tema iconografico, ci aiuteranno a comprendere il profondo significato teologico e la novità compositiva e pittorica di quest’opera, seppur con una breve visita.

E’ possibile terminare la visita con una degustazione vino e tagliere prosciutti e formaggi in zona a € 13.

NOTE PRENOTAZIONI CON PAGAMENTO ANTICIPATO di 20€, con possibili riduzioni entro il 25 sett – DATA PROVVISORIA
Durata 1 ora
Ritrovo davanti ingresso del Cenacolo, p.za S. Maria delle Grazie 2, ang. corso Magenta (M1-M2 Cadorna), 10 minuti prima dell’orario indicato
Costo, comprensivo del biglietto 20 € intero; 14 € ridotto studenti 18-25 anni; 10 € ridotto under 18; 5€ ridotto under 10 – verificare disponibilità posti e possibili riduzioni
Prenotazioni  iscrizioni con pagamento anticipato

VIGNA di LEONARDO e Casa degli ATELLANI

visita guidata da Linda Bertella, storica dell’arte e guida turistica

Casa deli Atellani_studio Senatore Conti(1)

La nostra visita sarà molto suggestiva e divisa in due fasi. Partiremo dalla Casa degli Atellani, donata da Ludovico il Moro a Giacometto degli Atellani suo fidato consigliere. Attraverso intricati passaggi di proprietà, all’inizio del ‘900 divenne abitazione del senatore Conti, magnate dell’industria che ristrutturò completamente l’edificio grazie all’intervento dell’architetto Piero Portaluppi. Oggi è possibile visitare i saloni del pianoterra; la raffinata sala dello zodiaco, la sala del Luini con i medaglioni raffiguranti i membri della famiglia ducale, lo studio dalle delicate boiseries e lo scalone d’onore.  Raggiungeremo, infine, il suggestivo giardino dove è stata ricreata la famosa Vigna di Leonardo, omaggio del Moro al suo artista, che venne decantata per decenni nelle cronache milanesi e che, in occasione di Expo, è ritornata a rivivere!

E’ possibile terminare la visita on un brunch in zona

NOTE  
Durata 1 ora 30 minuti
Ritrovo davanti all’ingresso della Vigna, in Corso Magenta 65 (M1-M2 Cadorna), 10 min. prima dell’orario indicato
Costo visita € 10
Altri costi € 10 biglietto intero, € 8 biglietto ridotto (over 65, under 18) – si fa al momento

 

LUNGO VIA TORINO: cortili, chiese e leggende

itinerario a piedi guidato da Monica Torri, architetto e guida turistica

Casa Grifi

Il percorso parte dal Carrobbio, antico quadrivium della Mediolanum romana. Procedendo qua e là nel tempo e nella storia, si risalirà quindi via Torino toccando (solo in esterno) il cinquecentesco Palazzo Stampa di Soncino, le belle “case da nobile” di via dei Piatti, la quattrocentesca Casa dei Grifi di via Valpetrosa, che fu stazione di posta della diligenza per Pavia, fino alla Casa Ferrario, bellissimo esempio liberty in via Spadari. Lungo il cammino, una sosta non può mancare alle tre chiese che costellano il percorso: il Tempio Civico di San Sebastiano, eretto come voto dai Milanesi per la cessazione della peste del 1576; la magnifica chiesa di S.Maria presso S.Satiro, per cui Bramante ideò la sua magnifica “illusione” e infine, la poco conosciuta chiesa di San Giorgio al Palazzo che, seppur per poco, accolse le reliquie dei Magi.

E’ possibile terminare la visita con un aperitivo in zona.

NOTE  DATA PROVVISORIA
Durata 2 ore
Ritrovo Largo Carrobbio, 10 min. prima dell’orario indicato
Costo € 12

L’ISOLA PRIMA DELL’ISOLA: il quartiere bohémien di Milano

Itinerario guidato da Monica Torri, architetto e guida turistica

Fonderia Napoleonica

Fonderia Napoleonica

Quello che è oggi uno dei quartieri bohémien di Milano, fino alla fine dell’Ottocento era ancora la fertile campagna a ridosso della città. Un’immagine che, con l’apertura del primo tratto ferroviario milanese, sarà stravolta dagli insediamenti di grandi fabbriche, facendo della zona uno dei più importanti quartieri operai di Milano. Difficile riconoscere quest’anima popolare e verace all’ombra di quella guglia di Porta Nuova che oggi, confrontandosi con le guglie del Duomo, è divenuta uno dei nuovi e modernissimi simboli della città.

Eppure, tra le vecchie case operaie ingentilite dai decori liberty, si può ripercorrere una storia d’altri tempi, quando qui sgorgavano le fonti limpide del cinquecentesco Santuario della Fontana e scoprire che accanto sopravvive uno dei luoghi più magici e inaspettati di Milano, la Fonderia Napoleonica, da cui uscirono i più importanti monumenti cittadini. Si può ricordare la storia del Cimitero scomparso in cui fu sepolto il Parini, trasformato oggi nello slargo di un popolare mercato o quel Teatro Verdi che fu l’anima del quartiere e dove cantarono Gaber e la Vanoni. O scoprire infine come la terrazza di un’anonima casa popolare sia stata trasformata nell’insolito palcoscenico aperto alla collettività dell’Isolacasateatro.

NOTE
Durata 2 ore 
Ritrovo davanti alla chiesa di Santa Maria alla Fontana nell’omonima piazza (M3 Zara), 10 minuti prima dell’orario indicato
Costo € 12

 

LUNGO IL NAVIGLIO GRANDE: dalla Darsena a S.Cristoforo

itinerario guidato da Marta Candiani, architetto e guida turistica

Chiesa San Cristoforo e ponte sul naviglio

  • Perché e quando è stato aperto sistema dei navigli lombardi? Come era e cosa ne è rimasto riconoscibile oggi a Milano?
  • Come avveniva la navigazione sui navigli? Quali attività erano connesse a questi canali?
  • Come è stato costruito il Duomo? Da dove viene il suo bel marmo?
  • Cosa rimane oggi della Milano città d’acqua? E quale è stato valorizzato per Expo 2015?

L’itinerario su propone di seguire un tratto del percorso delle acque del Naviglio Grande rimaste e di quelle che non ci sono più (Conca di Viarenna e cerchia interna dei navigli), da quando entrano in Milano fino al Duomo, e di ammirare alcuni edifici, manufatti storici e paesaggi, che ci aiutano a comprendere la ‘vita di un tempo’ e le attività legate al ‘sistema dei navigli’.

Si parte da quello che resta dalla Conca di Viarenna, in via Conca del Naviglio, con la ricostruzione del suo funzionamento e del suo collegamento con la Darsena di Porta Ticinese (ex laghetto di S. Eustorgio), che è stata oggetto di riqualificazione per Expo 2015, e i Navigli Grande e Pavese. Poi passeggeremo nel tessuto di case a ringhiera e tra i laboratori degli artigiani, frammiste ad osterie e botteghe, tra cui si trova il vicolo Lavandai. Cercheremo di capire come avveniva il trasporto del marmo di Candoglia per la costruzione del Duomo. Arriveremo fino alla chiesetta di S. Cristoforo, gioiello artistico tardo medievale, con l’ausilio del tram.

E’ possibile terminare l’itinerario con un brunch lungo il naviglio.

NOTE  L’itinerario sarà svolto secondo il percorso inverso, quindi da S.Cristoforo alla Darsena
Durata 2 ore 30 min
Ritrovo davanti alla chiesetta di S.Cristoforo, (via S.Crisotforo 3) (tram 2), lungo l’Alzaia Naviglio Grande, 10 min. prima dell’orario indicato
Costo € 15 + offerta chiesa

I PROSSIMI EVENTI

VENERDI’ 29 settembre ore 14,45

visita guidata da una storica dell’arte alla mostra “DENTRO CARAVAGGIO

iscrizione con pagamento anticipato di € 21 entro il 25 settembre.

 

VENERDI’ 22 settembre  ore 18.30

itinerario guidato da Marta “ATTORNO A PORTA NUOVA: Milano si rinnova

E’ possibile terminare la visita con un apericena in zona.

SABATO 23 settembre ore 10.30

itinerario guidato da Monica a “L’ISOLA PRIMA DELL’ISOLA: il quartiere bohémien di Milano

DOMENICA 24 settembre ore 15,30

visita guidata da Marta a “IL PALAZZO LOMBARDIA: la nuova Milano dall’alto

E’ possibile prolungare la visita all’intero quartiere di Porta Nuova fino alla Torre Diamante.

clicca qui per tutte le iscrizioni!