ARCHIBIKE: Lungo il Naviglio Grande, le ‘ville di delizia’ tra Turbigo e Abbiategrasso

itinerario in bicicletta guidato da Marta Candiani

  • Perché e quando è stato aperto il sistema dei navigli lombardi? E il Naviglio Grande?
  • Come avveniva la navigazione sui navigli? Quali attività erano connesse a questi canali?
  • Che origine hanno le ville di delizia lungo il Naviglio Grande?

Partenza dalla stazione di Turbigo, muniti di bicicletta: seguiamo la corrente, percorrendo l’alzaia di un tratto intermedio del naviglio. Passiamo dalla centrale elettrica di Turbigo e si incontrano numerose ville nobiliari dei secoli scorsi, che i signori milanesi abitavano nel periodo estivo. Faremo alcune soste lungo il percorso per ammirare alcuni edifici, manufatti storici e paesaggi (lavatoi, dogana, imbarcaderi, cascine, ponti, campi coltivati, silos per la sabbia, ecc.), che ci aiutano a comprendere la ‘vita di un tempo’ e le attività legate al ‘sistema dei navigli’.

Visualizza gli eventi correlati: Naviglio

  • Ritrovo: alla Stazione Nord di Cadorna per prendere il treno per Novara, possibilità di salita alle fermate intermedie. Fare il biglietto in autonomia, anche per la bicicletta.
  • Partenza: da Turbigo stazione
  • Percorso: 25 km circa, pianeggiante, facile, su pista ciclabile e strade asfaltate (spesso senza parapetto)
  • Pranzo al sacco a Robecco.
  • Arrivo ad Abbiategrasso (ex-Convento dell’Annunciata)
  • Rientro a Milano: previsto col treno (al minuto 54 di ogni ora) o in bicicletta (1 ora circa)
  • Possibilità di raggiungere Abbiategrasso in treno per le visite guidate a piedi (da Milano P.ta Genova)