In attesa di ripartire

In questo momento in cui ci è di fatto vietato tenere visite guidate (nel rispetto del DPCM del 3 novembre, per contrastare il diffondersi del contagio del Covid-19), abbiamo riflettuto ancora riguardo alla nostra professione di guide turistiche. Riteniamo infatti valido ciò che vi abbiamo detto a maggio.

Come avete sperimentato in questi anni, e di questo vi ringraziamo, il nostro mestiere è tenere visite guidate in luoghi (sia in città sia nel paesaggio) e davanti ad opere d’arte, dove l’esperienza diretta è ciò che le caratterizza. In questo contatto con voi, il nostro pubblico, noi guide vi accompagniamo a conoscere, fruire ed apprezzare l’oggetto della visita. Vi aiutiamo a mettervi in rapporto con il luogo o l’opera d’arte, a partire dalla nostra competenza ed esperienza personale. E lo facciamo con passione!

Noi privilegiamo questa forma concreta e reale della nostra professione, piuttosto che una visita virtuale.

Per questo, desideriamo riprendere appena possibile a tenere visite guidate in piccoli gruppi in luoghi all’aperto di Milano e Monza, se il clima invernale lo consente, o comunque tenere visite guidate a Chiese, Musei e Mostre, seguendo tutte le indicazioni stabilite dai singoli luoghi per poter svolgere una visita in sicurezza.

Stiamo utilizzando questo periodo per prepararci al meglio per la prossima stagione, progettando e studiando ancora nuove visite ed itinerari guidati (anche in bicicletta) da offrirvi. Già dai prossimi giorni potrete trovare in calendario le prime proposte.

Aggiornamento visite

Come saprete, dall’Ordinanza del Ministero della Salute del 4 novembre 2020 la Lombardia ricade nella cosiddetta “zona rossa”, cioè con uno scenario di massima gravità e un livello di rischio alto, come indicato dal DPCM del 3 novembre 2020.

Di conseguenza, l’attività di visite guidate è di fatto sospesa (anche se nel DPCM non vi è un’espressa citazione), in quanto in Lombardia è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori […], nonché all’interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. […] [DPCM 3 novembre 2020, art. 3, comma 4.a].

Tali indicazioni per la “zona rossa” sono state rinnovate con l’Ordinanza del 19 novembre fino a giovedì 3 dicembre. In caso ci fossero miglioramenti della situazione emergenziale in Lombardia e dovessimo ricadere più avanti in zona arancione o gialla, potremo ricominciare a tenere le visite guidate e cercheremo di riproporvi quelle che ci avete maggiormente richiesto – comunicateci eventuali proposte – e quindi riformuleremo un calendario.

Inoltre, il DPCM del 3 novembre 2020, art. 1, comma 9.r recita anche “sono sospesi le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura […]” fino al 3 dicembre, per cui il Museo del Cenacolo è chiuso. Chi ha prenotato con noi una visita guidata sarà contattato via mail nei prossimi giorni per cercare di riprogrammarla in seguito.

Infine, ringraziamo tutti coloro che in questi mesi di lenta ripresa, da fine maggio a fine ottobre, con l’allentarsi dell’emergenza sanitaria in corso, ci hanno sostenuto partecipando alle nostre visite guidate proposte a calendario e richiedendocene anche su misura per il loro gruppetto di familiari o amici, permettendoci di riprendere con rinnovata passione il nostro lavoro.

Ci auguriamo di rivedervi presto.

Avviso cartoline

Si avvisa che la scadenza delle cartoline (visite e abbonamenti) acquistate entro il 23 febbraio 2020 è prorogata di 3 mesi. Il periodo da metà luglio a fine agosto non è considerato ai fini del conteggio, in quanto non sono presenti visite in programma.